Accademia del mondo delle intolleranze

Oggi vi porto ad uno specialissimo corso di cucina con l’accademia del mondo delle intolleranze. Vi dirò di più…questo articolo è scritto a quattro mani con una persona speciale che ha partecipato per me al corso con Luca Montersino.

Oggi vi porto al corso di cucina dell’accademia del mondo delle intolleranze.

Questo post è scritto assieme alla persona che ha partecipato per mio conto a questo importantissimo corso.

L’ accademia del mondo delle intolleranze è, di fatto, una parte indispensabile e inscindibile che si sviluppa dalla preesistente Associazione Il Mondo delle Intolleranze.

L’ accademia del mondo delle intolleranze nasce da una specifica esigenza, quella di creare un vero e proprio punto di riferimento per ciò che riguarda il lato pratico di un’alimentazione che deve necessariamente porre la massima attenzione nei confronti delle intolleranze alimentari, qualunque esse siano e a qualunque livello di gravità.

Ed è proprio per questo motivo che si è svolto il corso di formazione con Luca Montersino: è stata formazione a portata di tutti, un gruppo eterogeneo di professionisti nel mondo del food,appassionati, curiosi di scoprire ed imparare a creare con differenti ingredienti.

Abbiamo imparato a cucinare in modo da poter vincere con gusto le problematiche di chi soffre di intolleranze, rendendo perfettamente vivibili i disagi derivanti da criticità alimentari o malattie.

L’obiettivo di Tiziana Colombo – esperta in alimentazione, già fondatrice dell’Associazione Il Mondo delle Intolleranze e del blog www.nonnapaperina.it – e di tutta l’associazione è quello di migliorare la vita delle persone intolleranti attraverso la conoscenza che porta alla consapevolezza di ciò che accade nei processi fisiologici di chi soffre di intolleranze alimentari, e di come si può prevenire o far fronte alle criticità che ne derivano.

Ed eccoci al corso di Luca Montersino in cui è stata presentata la pasticceria buona e golosa per tutti coloro che amano il piacere del palato in modo leggero, naturale e di stagione, senza conservanti, senza grassi vegetali idrogenati o oli raffinati; una pasticceria buona non solo per persone con particolari patologie o intolleranze, ma per tutti; realizzata con una serie di ingredienti di qualità definiti “non convenzionali” quali kamut, farro, riso integrale, zucchero d’uva, fruttosio, malto, olio extravergine di oliva, e tanti altri.

Una serie di ingredienti che va a sostituire quelli convenzionali/industriali, e rende le ricette uniche e diverse.
Curiose di sapere le ricette che ho imparato nel corso di cucina dell’Accademia del mondo delle intolleranze?

Alessia & Annalisa

accademia del mondo delle intolleranze

accademia del mondo delle intolleranze

accademia del mondo delle intolleranze

accademia del mondo delle intolleranze

accademia del mondo delle intolleranze

accademia del mondo delle intolleranze

accademia del mondo delle intolleranze

accademia del mondo delle intolleranze

accademia del mondo delle intolleranze

accademia del mondo delle intolleranze

Tips of the day

Alessia Lo Re
Alessia Lo Re

Fashion, fashion blogger, fashion events Pensare di descrivermi in un solo aggettivo mi risulta veramente difficile…dovrei usarne qualcuno di più…ma si partirebbe sempre dallo stesso punto: io sono un vulcano di energie!

15 Comments
  1. bellissima idea, ultimamente soffro anch’io di intolleranze e mi capita di dover rinunciare a tante cose. Credo si debba venire incontro a chi ha questo genere di problema e mettere in commercio più prodotti

  2. mi sembra una bellissima e soprattutto utilissima idea visto che soffriamo tutti di qualche intolleranza e non è facile mangiare con gusto in questi casi

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.