Sette giorni a Corfu, cosa fare e cosa vedere

Se avete nostalgia delle vacanze, sette giorni a Corfu sono perfetti per il clima, la natura lussureggiante, il fascino che trasmette e la sua storia. Ecco cosa fare e cosa vedere!sette giorni a corfu

Oggi andiamo a scoprire cosa fare in sette giorni a Corfu.

L’isola di Corfù è facilmente raggiungibile dall’Italia in nave o in un’ora d’aereo. L’isola è abbastanza grande, è la seconda delle Ionie, per cui la soluzione migliore per girarla tutta è affittare un’auto. Le altre isole sono Lefkada, Zante, Cefalonia e Itaca.

Ogni giorno potrete scoprire una spiaggia diversa e la sera rilassarvi in uno dei tanti ristoranti e localini.

Spiagge da vistare nei 7 giorni a Corfu

Il mare è spettacolare ovunque ma ci sono dei luoghi di una bellezza superlativa. Uno di questi nella zona nord occidentale dell’isola è Porto Timoni. Si tratta di due baie separate tra loro da un sentiero e sovrastate da un promontorio di un verde intenso.

Arrivare non è semplicissimo, la strada è piena di curve, salite e discese. Per percorrere un km ci vogliono tra i 2 e i 3 minuti ma ne vale davvero la pena. Una volta giunti ad Afionas inizia a piedi la discesa della collina verso il mare.

Non vi spaventate, in meno di mezz’ora sarete giù e nel frattempo godetevi il paradisiaco paesaggio che lentamente vi trascinerà in una dimensione senza tempo. La macchia mediterranea vi accompagnerà fino a destinazione.

Il mare turchese e azzurro di Porto Timoni con le sue grotte da scoprire e la natura selvaggia e incontaminata vi resteranno impresse nella mente.

Sempre a nord-ovest un altro luogo di straripante fascino è Paleokastritsa. Oltre alle spettacolari spiagge è possibile con un taxi boat visitarne altre.

Resterete senza fiato di fronte alla gradazione di tonalità del mare e davanti alla bellezza della natura.

Tuffatevi nella grotta di Nausicaa e negli anfratti della costa e infine trascorrete la giornata a Paradise beach, un vero e proprio Eden raggiungibile solo via mare. La spiaggia è di sabbia bianca e il mare di un blu limpido.

Trovandovi già a Paleokastritsa abbinate alle attività balneari la visita del monastero omonimo del XIII secolo. Nella chiesa si trovano icone ed affreschi bizantini.

Altre spiagge spettacolari si trovano nel nord- est. Da Barbati passando per Nissaki, Kalami, Agios Stefanos, Avlaki fino a Kassiopi il mare è di una bellezza accecante e la vegetazione intorno è rigogliosa con cipressi e olivi a dominare lo spazio.

In sette giorni a Corfu avete il tempo di raggiungere anche il villaggio di Sidari, nota per il Canal d’Amour una vera e propria opera d’arte naturale.

Si tratta di formazioni rocciose erose dal tempo che hanno creato il canale sottostante. Secondo la leggenda gli innamorati che lo attraversano a nuoto poi si sposeranno.

Infine sono da citare anche le spiagge di sabbia di Glyfada, lunga e attrezzata e quelle di Lefkimmi ancora poco turistiche.

La vita mondana a Corfu è molto fervida

Corfù non è solo mare. L’isola ha una superficie di circa 600 km2 e oltre al nucleo principale, cioè la città vecchia di Corfù, ci sono tanti piccoli centri e villaggi. La sera avete l’imbarazzo della scelta su dove cenare e proseguire la vostra serata.

Gouvia, Dassia e Ipsos sono località che vanno incontro a ogni tipo di gusto culinario e il lungomare è un susseguirsi di ristoranti e locali.

Anche Benitses con la sua atmosfera raccolta merita una passeggiata e per una cena a lume di candela sul mare fermatevi al Kaiser Bridge. La cucina di Corfù è ricca di piatti realizzati con i prodotti mediterranei.

Le pietanze tipiche sono il sofrito a base di carne di vitello, il bourdeto una zuppa di pesce e il numbolo un affettato di maiale.

A Benitses c’è anche uno dei monumenti più belli di tutta Corfù, l’Achilleion, il palazzo voluto dall’imperatrice Sissi che qui trascorreva molto tempo.

La statua di Achille domina il florido giardino con portico e statue, inoltre potete ammirare uno dei più bei panorami sulla città e sul mare.

All’interno del palazzo neoclassico sono visibili la camera da letto della principessa, lo studio, la cappella e altri ambienti arredati e decorati.

In sette giorni a Corfu è anche possibile visitare molte attrazioni culturali

In sette giorni a Corfu non potete non dedicare del tempo alla visita della città antica, un vero gioiello architettonico e patrimonio Unesco.

La città di Kérkyra, questo l’antico nome dell’isola, ha subito la dominazione veneziana dal XIV al XVIII secolo e nel quartiere Campiello quest’influenza centenaria è evidente nel dedalo di stradine.

Perdetevi nelle viuzze piene di negozietti, ristorantini e chiese. Sicuramente merita una visita quella ortodossa di san Spiridione con soffitto a cassettoni e cupola rossa. Ma a dominare l’intera isola ci sono le due imponenti fortezze.

In quella Antica è possibile visitare la chiesa di San Giorgio, realizzata dagli inglesi in stile dorico e per una vista mozzafiato salite fino al faro.

La rocca si trova di fronte a una delle piazze più grandi d’Europa, la Spianada, sulla quale c’è anche il Liston, una strada con portici lastricati che si ispira a rue de rivoli a Parigi.

Nella stessa piazza c’è anche il museo di Arte Asiatica con 15000 oggetti provenienti da tutto l’Oriente tra cui armature di Samurai e finissime porcellane cinesi.

Invece, nella fortezza Nuova vengono realizzate mostre fotografiche, pittoriche e di scultura.

Mare cristallino, buon cibo, arte e natura, cosa aspettate a organizzare sette giorni a Corfu?

kerkira

sette giorni a corfu

sette giorni a corfu

kerkyra

mare più bello a corfu

sette giorni a corfu

sette giorni a corfu

Chiara Piscitelli
Chiara Piscitelli

Travel Blogger Appassionata di viaggi e amante dell’arte. Sono una persona socievole, curiosa e allegra. Giornalista pubblicista e laureata in Lettere dal 2001, pratico da sempre sport e adoro il mare. Sono la cofondatrice di Italian Grand Tour, associazione culturale che organizza itinerari turistici alla scoperta delle meraviglie italiane. Mi piace esplorare posti nuovi, conoscere usi e costumi dei popoli e immergermi totalmente nell’atmosfera del Paese che visito. Per me “viaggiare significa aggiungere vita alla vita!

14 Comments
  1. Mi hai fatto venire una voglia pazza di visitare Corfù! Partirei anche subito….. mi salvo il tuo post, magari le mie prossime vacanze le posso organizzare qui ^_^

  2. Io ADORO Corfù!!! E’ uno dei miei posti preferiti in assoluto e, secondo me, la migliore delle isole greche di (tutte, non solo delle ionie)!
    E’ grandicella, quindi si gira bene, ha una varietà di coste e natura unica ed è bellissima e….profumata!
    Ci sono stata già 4 volte e ci torno sempre volentierissimo! I posti che hai nominato li ho visitati tutti (io ci avrei aggiunto anche Koulumi e Kalami, che sono due spiaggette piccolissime ma stupende, ed erano le preferite di Byron) e mi hai fatto fare un bellissimo viaggio nei ricordi, Paleokastritsa e Paradise beach sono favolosiii!
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.com

  3. Bellissima Corfù. Ci sono stata in vacanza anni fa con la famiglia, quando ero adolescente. Davvero un’isola bellissima leggere il tuo post mi ha messo un po’ di nostalgia e molta voglia di tornarci.
    Spero l’estate prossima di poter vedere di nuovo questo paradiso

  4. Fantastico. Foto bellissime. Finalmente un blog dove si parla delle spiagge, di cosa fare durante il giorno, di uno sprazzo di cultura, ma anche della sera. Io che amo uscire la sera, trovo sempre travel Cenerentole. Complimenti bel post, io vorrei andare in Grecia a luglio l’anno prossimo, tengo presente i tuoi consigli.

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.