Cosa fare in Libano in 5 giorni

Chiamato anche il paese dei cedri, è una terra antica ricca di contrasti. Andiamo a scoprire insieme cosa fare in Libano in 5 giorni e quali sono i luoghi da vedere assolutamente!

cosa fare in libano in 5 giorniOggi vi porto in un paese meraviglioso e tormentato: ecco cosa fare in Libano in 5 giorni!

Il Libano anticamente era la terra dei Fenici, poi fu conquistato da Alessandro Magno, successivamente dai Romani e infine dagli Arabi.

Sin dall’antichità è stato il crocevia tra cultura cristiana e mussulmana e centro di fiorenti scambi commerciali grazie alla porpora prodotta a Tiro.

La fusione di tutte queste influenze è evidente nei siti archeologici che corrono lungo la costa di questo Stato, il più piccolo del Medio Oriente.

cosa vedere in libanoNella vostra lista su cosa fare in Libano in 5 giorni non possono mancare Biblo, Sidone, Tiro e Baalbek, dichiarati patrimonio Unesco

Tutte le escursioni si possono effettuare dalla capitale Beirut, la città che più di tutte testimonia i tanti anni di guerra civile e le tensioni che continuano ancora oggi nel Paese.

In particolare il quartiere Downtown e la piazza principale Place de Martyrs mostrano i segni più evidenti dei 17 anni di conflitti. Palazzi distrutti sono affiancati da altri completamente restaurati e architetture eleganti coesistono con edifici grossolani e diroccati.

La Grande Moschea, eretta in epoca bizantina poi diventata islamica nel 1291, è uno dei pochi monumenti antichi che è possibile ammirare.

Nel quartiere Hamra, invece, si trova l’Università Americana di Beirut che ospita il museo archeologico con una pregiata collezione di piccole statue fenice.

In questa zona palpitante e cosmopolita ci sono anche molti edifici moderni, negozi, ristoranti e banche.

Il Paese ha una lunga storia bancaria e commerciale grazie anche al segreto bancario e l’Italia è il suo primo partner commerciale.

Una passeggiata lungo la Corniche, il vivace lungomare con gli Scogli del Piccione, è sicuramente una delle maggiori attrattive di Beirut.

Cosa altro vedere se avete solo 5 giorni da passare in Libano?

Per respirare un’atmosfera araba, a nord della capitale, a circa 90 km si trova Tripoli, importantissimo polo commerciale e navale. La città è dominata dalla maestosa Cittadella medievale e le sue torri risalenti all’epoca delle Crociate.

Forse Tripoli è la città più moderna del Paese ma è nelle architetture mamelucche e nella Città vecchia che manifesta la sua vera bellezza.

Passeggiando attraverso i suoi labirintici vicoli su cui si affacciano botteghe di artigiani, suq vivaci, scuole di teologia, bagni turchi  e moschee sembra di essere tornati indietro nel tempo.

Risalgono al XIV secolo le moschee Taynal, Al-Qartawiya Madrasa e Madrasa Al- Burtasiya in stile mamelucco e tappa imperdibile del vostro viaggio.

Anche la zona del porto, detta Al Mina, merita una passeggiata. Qui potrete vedere la Torre del Leone, costruita dai Mamelucchi per difendere la città.

A 40 km dalla capitale, si trova Biblo, abitata dal 7000 a.C., principale centro e porto fenicio fino al X secolo a.C.

Da qui partivano imbarcazioni cariche di legno di cedro e olio per l’Egitto. Al sito archeologico si accede dal Castello dei Crociati.

E’ possibile inoltre, vedere ciò che resta del tempio di Baalat e Gebal risalenti al 2800 a. C., resti di capanne del 5000 a. C. e un anfiteatro romano.

Inoltre, non perdetevi un giro nel pittoresco suq e non ripartite prima di esservi recati sulla spiaggia per ammirare le rovine sottomarine.

Un’altra destinazione fondamentale del Libano è Tiro, città fondata dai Fenici nel 3000 a. C., famosa per la porpora che commerciavano con la Grecia e i Persiani e per la scoperta e la lavorazione del vetro.

Il sito archeologico All-Bass è davvero impressionante. Resterete a bocca aperta davanti all’Ippodromo romano con una capacità di 20.000 spettatori e davanti alla maestosità di centinaia di sarcofagi in marmo e in pietra ricchi di decorazioni, disseminati lungo la strada principale.

Un’altra città di fondazione fenicia è Sidone. La maggiore attrazione è il Castello del Mare con le possenti Torri costruite dai crociati e dai Mamelucchi.

Prima di ripartire, un’ultima dritta su cosa fare in Libano in 5 giorni: visitare il sito patrimonio Unesco Baalbek, l’antica Heliopolis oggi famosa per i resti di templi archeologici romani del II e III secolo.

Iniziate la visita dai Propilei del Santuario di Giove situati alla sommità di una scalinata di grandi dimensioni, accesso al tempio vero e proprio.

Delle 10 colonne frontali iniziali e 19 lungo i lati, oggi ne restano 6. Le dimensioni sono enormi, 20 metri di altezza e 2,20 metri di diametro.

Anche il Tempio di Bacco è colossale, con le sue 8 colonne sulla facciata e le 15 sui lati.

Il Libano è un melting pot di culture dalla notte dei tempi e ciò è evidente anche nella cucina.

Assaggiate i tanti antipasti detti mezze come tortini di formaggio, carne, spinaci e foglie di vite ripiene. Il piatto tipico è il kibbe, un trito di carne di agnello e grano. I dessert sono molto dolci come i baklava e spesso a base di frutta secca e semolino. Tra le bevande sorseggiate l’ayran a base di yogurt.

Il Libano è un Paese suggestivo e ricco di fascino facilmente raggiungibile dall’Italia.

N.B. Questo articolo è stato scritto prima che si verificassero le tensioni politiche che ancora persistono, pertanto prima di prenotare sarebbe meglio consultare la Farnesina. 

Se volete vedere un altro mio reportage, guardate il mio viaggio in Azerbaijan!

Chiara Piscitelli
Chiara Piscitelli

Travel Blogger Appassionata di viaggi e amante dell’arte. Sono una persona socievole, curiosa e allegra. Giornalista pubblicista e laureata in Lettere dal 2001, pratico da sempre sport e adoro il mare. Sono la cofondatrice di Italian Grand Tour, associazione culturale che organizza itinerari turistici alla scoperta delle meraviglie italiane. Mi piace esplorare posti nuovi, conoscere usi e costumi dei popoli e immergermi totalmente nell’atmosfera del Paese che visito. Per me “viaggiare significa aggiungere vita alla vita!

10 Comments
  1. sai che non avevo ancora pensato ad un viaggio in libano? devo pero ammettere che leggere il tuo post mi ha messo una grande curiosità. da prendere in considerazione

  2. Il tuo articolo è interessante ma non avevo pensato ad un viaggio in Libano. O meglio, ci avevo pensato, ma è una zona in cui ci sono spesso tensioni sociali e politiche. Vedrò in seguito.

  3. Questa rubrica mi fa sempre venir voglia di prendere e prenotare un viaggio seduta stante!^^
    Non avevo mai considerato il Libano come meta di un viaggio ma devo dire che ora mi sono decisamente ricreduta e l’ho aggiunto alla lista (lunghissima) dei viaggi da fare! 😀
    Bellissime foto!
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.com

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.