nuova suzuki vitara, un SUV che non ti accorgi di guidare.

 

Ho testato la Nuova Suzuki Vitara nella spettacolare cornice della Val di Susa (TO). Guidare questo SUV è stato estremamente piacevole, leggero e pratico, anche nel fuoristrada.

Le splendide montagne contornano la Val di Susa, sulla strada che da Torino porta al Frejus, spicca sulla cima di un monte la …di San Michele. Arrivo al Centro Guida Sicura Motoroasi, dove effettueremo alcune prove nella giornata. Una schiera di nuove Suzuki Vitara ci accoglie e saranno proprio loro le nostre test drive. Ma prima la conferenza stampa. I numeri di Suzuki nel mondo sono molto importanti, la casa nipponica è l’unica che produce tre tipologie di motori, ovvero le auto, le moto e i motori marini fuoribordo. Le qualità dei prodotti della casa di Hamamatsu sono talmente note, che non serve elencarle. L’affidabilità e le prestazioni in tutti e tre i settori, sono una garanzia di qualità a livello mondiale. Basti pensare che i nuovi motori hanno emissioni bassissime, la Swift 4×4 (fino a 111 gr/km) di CO2 o addirittura il modello Vitara S Cross 1.6 Diesel 4WD All Grip con 114 gr/km di CO2. Praticamente le stesse di un’utilitaria. Gli interni sono rifiniti e curati, la plancia è ben visibile, con tachimetro e contagiri in evidenza. Il touchscreen è facile da utilizzare nelle sue funzioni, molto intuitivo anche per chi non ha molta pratica con la tecnologia.
Ci viene assegnata una vettura a caso, a me capita la All Grip, ma per il momento proveremo solo in pista, il fuoristrada è programma del pomeriggio. La cosa che più mi colpisce nella guida della Nuova Suzuki Vitara, è la leggerezza del mezzo, non ci si accorge di guidare un SUV, lo sterzo ha una pronta risposta, la visibilità è ottima e il motore prestante. Questa caratteristica sarà ancora più evidente nei trasferimenti dal circuito all’off-road e viceversa. Ma torniamo al circuito. Proviamo lo slalom tra i birilli, per prendere confidenza con il veicolo, una bazzecola. Poi la prova più emozionante, correre su una parte di pista piena di acqua entrando a circa 100 km/h, in pratica, provocare l’effetto acquaplaning,  da fuori fa molta più impressione, ma quando sono al volante della Suzuki Vitara, tutto rimane al suo posto. La prova successiva consiste nel girare su una pista circolare, anch’essa bagnata, evitando di uscire dal perimetro. Spingo sul gas ma la vettura, rimane li, stabile. E’ ora di pranzo. Dopo esserci rifocillati partiamo verso il circuito offroad. Saliamo a 1500 metri e i paesaggi sono sempre più incantevoli. Questa volta utilizzeremo le quattro ruote motrici, tramite il sistema Adaptive Cruise Controll (ACC) seleziono la modalità 4×4. Questo è un modello a benzina, quindi bisogna spingere un pò di più l’acceleratore per arrampicarsi, ma tutto sommato la salita è agevole, la pista non presenta fango. Quindi la presa delle ruote è ottimale. Quando arriva la discesa invece, aziono il dispositivo Hill Descent Controll (HDC), senza toccare acceleratore o freno la vettura scende a 10 km/h, automaticamente. Ma quando voglio posso toccare normalmente i pedali per avere il controllo diretto, comunque il dispositivo è attivo e interviene di nuovo al rilascio degli stessi pedali. Avrei fatto volentieri un altro giro in fuoristrada, magari con la motorizzazione diesel, ma il tempo stringe, si torna alla base. La guida in autostrada è come già detto veramente piacevole, la Nuova Suzuki Vitara si guida con estrema facilità, nonostante le dimensioni sembra di essere su una utilitaria, ma con molta spazio, comfort e prestazioni in più ovviamente. Chissà come sarebbe andata portandola fino a Roma? Senza dubbio sarebbe stato piacevolissimo, ma visto che ho dovuto restituirla, non ho potuto provarla. Forse potrei acquistarla, visto che anche il prezzo è davvero allettante. Alla prossima auto. Buona strada.

Gian Luca Evangelista

I tested the new Suzuki Vitara in the spectacular Val di Susa (TO). Driving this SUV was extremely pleasant, light and practical, even in off-road.The
beautiful mountains surround the Susa Valley, on the road that leads
from Turin to Frejus, atop a mountain … the San Michele. Arrival at the Safe Driving Centre MotorOasi, where we will have some tests in the day. A host of new Suzuki Vitara welcomes us and will be the ones of our test drive. But before the press conference. The
numbers of Suzuki in the world are very important, Suzuki is the
only one that produces three types of engines the cars, motorcycles and
outboard marine engines. The product quality of the house of Hamamatsu are so well known, that you do not need to list them. The reliability and performance in all three areas, are a guarantee of quality worldwide. Suffice to say that the new engines have very low emissions, the Swift 4×4
(up to 111 g / km) of CO2  even the model S Cross Vitara 1.6 Diesel
4WD All Grip with 114 g / km of CO2. Virtually the same as a small car. The interiors are finished and cured, the bridge is clearly visible, with speedometer and tachometer in evidence. The tuochscreen is easy to use in its functions, very intuitive even for those without a lot of practice with technology. They assigned us a car without choosing, I will drive the All Grip, but for the moment we
will try only on the racetrack, off-road program is in the afternoon. The
thing which most impresses me in driving the New Suzuki Vitara, is the
lightness of the car, you don’t you realize that you are driving a SUV, the
steering has a ready answer, the visibility is great and the engine nice. This feature will be even more evident in the transfers from the circuit to off-road and vice versa. But let be back to the circuit. Let’s try  the slalom between obstacles to become familiar with the vehicle. Then the most exciting part, racing on a part of the track full of water
entering at about 100 km / h, in practice  cause the 
aquaplaning effect , from outside is much more impressive, but when you are
behind the steering wheel of the Suzuki Vitara, everything remains in its place. The next test is to run on a circular track, too wet, avoiding going out from the perimeter. I push on the gas, but the car is still there, stable. It ‘time for lunch. After we had eaten we start towards the offroad circuit. We go up to 1500 meters and the landscapes are increasingly attractive. This time we will use the four-wheel drive, using the Adaptive Cruise Controll (ACC) I select the 4×4 mode. This
is a petrol model, so you have to push a little more throttle to climb,
but the climb is easy, the racetrack does not have  mud. Then the grip of the wheels is optimal. When
comes the descent instead, I trigger the device Hill Descent Controll
(HDC), without touching the accelerator or brake the car down to 10 km /
h, automatically. But
when I want  I can normally touch the pedals to have the direct control,
however, the device is active and intervenes again to the issue of those
pedals. Would like to do another ride off-road, maybe with the diesel engine, but the time is ticking, and we haveto go back to the base. Highway
driving is as said really nice, the New Suzuki Vitara driving with it’s easy, despite the size seems to be on a utilitarian, but with much more space, comfort and performance obviously. Who knows how it would be bringing it to Rome? No doubt it would have been pleasant, but since I had to return it, I could not try it. Maybe I could buy it, because the price is really tempting. To the next car. Good road.Gian Luca Evangelista

Francesca Romana Capizzi
Francesca Romana Capizzi

fashion blogger di roma, amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l'unica, vera, originale (s) fashion blogger

40 Comments
  1. Abituata alle macchine piccoline non so come potrei trovarmi ma ammetto che questo Suv è davvero bellissimo!!!

    The Princess Vanilla

  2. Ciao Gian Luca!
    I SUV della Suzuki mi hanno sempre ispirato una guida sicura e forte, sono macchine che vedo adatte a ogni tipo di strada e pronte a sporcarsi di fango per delle corse ( in sicurezza!) nelle strade più impervie! Un SUV strong e "vissuto"… Non so se rendo l'idea :))))))
    Un bacione

    Carolina

    http://www.theworldc.com

  3. Che meraviglia di macchina, mi piacerebbe tanto guidarla, io ti dico sempre che sono una frana con la guida e che non mi piace tanto, ma con le tue esperienze mi stai facendo cambiare idea 🙂 Buona giornata!

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.