Nuova Renault Espace sulle strade della Provenza

Finalmente ho pilotato l’Ammiraglia Renault. La Nuova Espace vista a Milano, solo in mostra statica,  ha mantenuto tutte le mie aspettative. Una vettura con vere sembianze di un’aereo.

Arrivato a Nimes, in Francia, nello stesso aereoporto in cui atterriamo, viene fatta la conferenza stampa. Dentro un hangar ci viene presentata la Nuova Renault Espace. Un luogo appropriato, viste le caratteristiche del nuovo modello. Consolle centrale con display multifunzione da  8,7  pollici, leva del cambio simile alla cloche di un caccia. Strumentazione digitale ed head-up display. Dopo le dovute presentazioni  prendo possesso del modello “Initiale Paris” nella tinta riservata a lei, Nero Ametista, che rappresenta il top della gamma Espace. Il navigatore è impostato, prima tappa stabilita per l’itinerario è la fabrica di caramelle Haribo, che nel mio caso sembra quasi una beffa, ho il diabete… Comincio questa esperienza come passeggero, il mio collega guiderà per primo. Appena usciti dall’aeroporto ci mettiamo a curiosare sulla consolle, cerchiamo di sfruttare tutte le opzioni che la tecnologia Renault ci offre. Tocco con mano il concetto di Multisense che sinceramente non avevo ben compreso alla presentazione di Milano. Grazie al grande display tuoch screen, è possibile variare in qualsiasi istante il tipo di guida desiderato. La differenza tra i vari sensi è notevole, anche se Eco e Comfort li ho trovati  simili, sia come passeggero che al volante della macchina. Nella  modalità comfort si attiva addirittura un massaggio sul sedile del guidatore ma eventualmente anche su quello del  passeggero, con varie regolazioni, che per la zona della schiena da trattare. Il cambio automatico è fantastico, eroga la potenza del motore in maniera costante, senza i classici “vuoti” di trazione sia in progressione che in scalata. Selezionando la modalità Sport,  le prestazioni aumentano, maggiore potenza, più scatto, sospensioni  e sterzo regolate di conseguenza. La Perso invece, come indica la parola stessa, consente di effettuare un vero e proprio settaggio (manuale) di tutte le caratteristche modificabili, a seconda delle proprie esigenze o piacere di guida. Infine  la modalità Neutro, rappresenta il giusto equilibrio tra tutte le prestazioni e il comfort di bordo, che la vettura può offrire. I cinque sensi praticamente agiscono in maniera diversa su, motore, sospensioni, telaio, il sistema 4 drive (4 ruote sterzanti) e la calibrazione dei passaggi tra i rapporti della trasmissione EDC. La Nuova Renault Espace è dotata di sistema di parcheggio automatico, premendo un tasto vicino al cambio si attiva il sistema che provvederà ad effettuare la manovra con alcune indicazioni fornite da noi, ma in maniera del tutto automatica, ovvero, senza toccare volante e pedali. Molto utile l’head-up display di chiara derivazione aereonautica, che indica la velocità, il limite di velocità della strada percorsa e il sistema di assistenza alla guida che, azionato manualmente, impedisce di avvicinarsi pericolosamente ad altri veicoli durante la marcia, rallentando la vettura fino al raggiungimento della distanza di sicurezza. Gli interni sono estremamente comodi, i due sedili anteriori possono ritenersi delle poltrone a tutti gli effetti. I sedili posteriori non sono da meno, lo spazio non manca di certo su una vettura che supera i 4 metri di lunghezza, infatti sono disponibili ulteriori due sedili, portando il numero di passeggeri addirittura a sette, una macchina adattissima a famiglie numerose quindi. Il sistema Bose, con dodici diffusori, di serie su Initiale Paris rende il suono molto avvolgente e intenso. Abbiamo avuto la possibilità di guidare e testare la Nuova Renault Espace, in tutte le modalità di guida, su diversi tipi di strada e le impressioni sono state molto positive. Nonostante le dimensioni è molto comoda da guidare e da manovrare. Mi è piaciuto molto guidare questa vettura e in particolar modo la motorizzazione diesel. Quando ho ripreso la mia utilitaria avevo già perso l’abitudine all’uso del cambio manuale. L’ospitalità di Renault è stata eccellente, con tanto di massaggio in Spa all’arrivo in albergo, per non parlare dell’alta cucina francese. Ho distribuito caramelle per giorni, sembravo Babbo Natale, ma questa volta le renne sono rimaste al polo Nord, le ho portate sulla Nuova Renault Espace. Buona strada.

Gian Luca Evangelista

I finally drived the new Renault. The new Espace view in Milan, only on a static display, and has kept all my expectations. A car with a real shape of a plane. Arrived in Nimes, in France, in the same airport where we landed, they made the press conference. Inside an hangar we are introduced to the New Renault Espace. An appropriate location, for the characteristics of the new model. Center console with multifunction display , gear lever similar to the stick of a plane. Digital instruments and head-up display. After
the presentations i took the model “Initiale Paris” in the color
reserved for her, Black Amethyst, which represents the top of the Espace
range. The car navigator is set up, the first stage set for the itinerary is the Haribo sweets factory, which in my case it seems almost a joke, I have diabetes
… I start this experience as a passenger, my colleague will drive
first. After
leaving the airport we get to snoop on the console, let’s take
advantage of all the options that the Renault technology offers us. I decide to touch with hand the concept of Multisense that sincerely I did not understood at the presentation in Milan. Thanks to the large display touch screen, you can change at any moment the type of riding you want. The
difference between the various senses is remarkable, even if I found Eco and Comfort similar,  as a passenger and as a driver of the car. In
the comfort mode you can activate even a massage on the driver’s seat but
also on the passenger seat, with various adjustments,  for
the area of ​​the back . The
automatic transmission is great, delivers the engine’s power steadily,
without the classic “empty” drive is in progress in climbing. Selecting Sport mode, performance increases, more power, steering and suspension adjusted accordingly. The Perso instead, as the word indicates, it allows you to make a real
setting (manual) among the characteristics , depending on
your needs or driving pleasure. Finally Neutral mode, is the right balance between all the performance and comfort on board, the car can offer. The
five senses virtually work differently on, engine, suspension, chassis,
drive system 4 (4 wheel steering) and calibration of the steps between
the ratios of the transmission EDC. New
Renault Espace is equipped with automatic parking system, by pressing a
button located near the gear system is activated it will carry out the
maneuver with some information provided by us, but in a completely
automatic way, that is, without touching the steering wheel and pedals. Very
useful is the head-up display in clear air force , that shows the speed, the
speed limit of the road traveled and the driver assistance system that,
operated by hand, prevents dangerously close to other vehicles while
driving, slowing the vehicle until reaching the safety distance. The interior is extremely comfortable, the two front seats of the carc can be considered chairs. The
rear seats are not so different, the space is not missing on a car that
exceeds 4 meters in length, it provides additional two seats, bringing
the number of passengers even to seven, a car perfectly suited to large
families. The Bose system with twelve speakers, standard on Initiale Paris makes the sound very enveloping and intense. We
had a chance to drive and test the New Renault Espace, in all driving
modes, on different types of road and the impressions were very
positive. Despite the size it is very comfortable to drive and maneuver. I really enjoyed driving this car and especially the diesel engine. When I drived again my small car my I had already lost the habit of using the manual transmission. Renault’s
hospitality was excellent, complete with a massage in a Spa on arrival at
the hotel, not to mention French haute cuisine. I
distributed sweets for days, I looked like Santa Claus, but this time
the reindeer remained at the North Pole, I brought them on the New Renault Espace. Good road.Gian Luca Evangelista





Francesca Romana Capizzi
Francesca Romana Capizzi

fashion blogger di roma, amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l'unica, vera, originale (s) fashion blogger

28 Comments

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.