I bambini e coronavirus: noi stiamo a casa e voi?

Ciao a tutti oggi vi parlo di bambini e coronoavirus. Cosa possiamo fare noi bimbi per i nostri nonni e per il nostro paese? Dobbiamo rimanere a casa e far capire ai nostri genitori che stiamo bene così! Siete d’accordo? 

bambini e coronavirus

Ciao a tutti, che piacere risentirci e risentirvi, oggi voglio parlare di bambini e coronavirus e di come noi bambini possiamo dare l’esempio anche alle persone più grandi e stare a casa senza mettere in ansia mamme e papà. Sì cari genitori, guardate che noi bambini a casa stiamo benissimo e non dovete preoccuparvi.

Bambini e coronavirus: come la vivo io che ho 8 anni

Il momento è davvero drammatico….alla felicità di non andare a scuola e di poter stare a casa con mamma e papà, si associa un senso di profonda paura e preoccupazione per questo maledetto virus denominato Coronavirus o Covid-19, che sta flagellando il nostro Paese ormai da diverse settimane.

Da quello che sento alla televisione, molte sono le persone colpite dal Coronavirus , per la maggior parte anziani e persone già affette da altre patologie più o meno gravi….ogni giorno, i vari telegiornali riportano numeri preoccupanti e notizie davvero tristi, di persone che non ce l’hanno fatta o che lottano quotidianamente per sopravvivere contro il Coronavirus , sospese come ad un filo invisibile, tra la vita e la morte! E la cosa che mi spaventa è constatare che i numeri del contagio aumentano di giorno in giorno, quasi raddoppiando…

Più volte mi sono chiesta cosa possiamo fare, come possiamo combattere tutti quanti questa battaglia contro un nemico invisibile e subdolo, il Coronavirus, …come può rendersi utile alla società una bambina della mia età?

La risposta è semplice, nonostante sembri scontata e banale: stando a casa!

Le giornate passano comunque veloci fra compiti, video lezioni e momenti di svago; quindi non disperate e riflettete sul fatto che stare a casa, permette a tutti noi di rimanere isolati ed impedire al Coronavirus di infettarci e trasmettersi da persona a persona!

Quando ho capito l’importanza di questo messaggio, mi sono letteralmente barricata in casa e intendo restarvi fino a che l’emergenza Coronavirus sarà rientrata!

Perché è importante stare a casa?

Pensate solo che io amo tantissimo i miei nonni e per la loro salvaguardia, d’accordo con i miei genitori, abbiamo deciso di evitare con loro contatti di ogni tipo…la sofferenza di non poterli vedere è mitigata dalle telefonate e dalle videochiamate che giornalmente ci facciamo….ci siamo anche promessi che a pandemia conclusa, faremo una mega festa!!

Ecco….con questo post intendo rivolgermi a voi tutti che mi seguite e leggete i miei post con attenzione ed interesse: non uscite di casa…abbiate a cuore le vostre vite, le vite dei vostri cari, quelle delle persone più fragili, magari più sfortunate di noi perché colpite da gravi malattie e quelle di tutte quelle persone anziane, che rappresentano la memoria storica di questo magnifico Paese chiamata Italia.

E voi cari genitori, ricordatevi che noi bambini capiamo più di quello che pensate!

Un bacino dalla vostra Ludo the Imp

Ludo the e Imp e il Coronavirsu

bambini e coronavirus

bambini e coronavirus

Ludo the Imp
Ludo the Imp

Fashion blogger bambini- Ludo the Imp è il mio nome, la frase che più mi identifica è "papà vuoi capire che sono femminaaaaaa?" Urlo a squarciagola, faccio la spia con gusto e attendo calorosamente che mio fratello venga punito pubblicamente. Mi cambio in continuazione perché mi piace essere bella. Se volete interagire con me dotatevi di un paraorecchi e di tanta pazienza.

22 Comments
  1. Credo che questo messaggio valga per tutti, e a quanto pare, per fortuna, la maggior parte della popolazione comunque l’ha capita!
    Pur non avendo nessuna esperienza di bimbi io credo che i più piccoli siano quelli che si adattano meglio e più facilmente a questo genere di situazioni, al contrario sono gli anziani il problema!
    Se ci fai caso di bimbi non se ne vedono (vabbè che io sono uscita solo un paio di volte ad accompagnare i miei a fare la spesa , )si vedono in giro solo vecchi: da quelli che vanno 3000 volte al supermercato a quelli che se ne vanno a spasso comunque, e sono pure la categoria più a rischio!
    Che gli dirà il cervello… boh…
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.com

  2. Brava!! Bisogna far capire ai bambini, ma soprattutto ai giovani e gli anziani, in che momento stiamo vivendo e come si puo “fare qualcosa” stando appunto a casa! Se tutti i bambini stessero a casa, non ci sarebbe piú la scusa “ma mamma, il mio amichetto esce!” 🙂

  3. Hello
    You are a very responsible girl and you are warned of all the dangers both for you and your loved ones, especially grandparents !! Here, children also have their lessons via the internet. Please Stay like this, at home and this is how everything will return to normal. Stay safe dear!
    xoxo

    marisasclosetblog.com

  4. Quanta tenerezza nel disegno… la semplicità e la forza con cui comunicano i bambini mi lascia sempre senza parole! #andràtuttobene

  5. It must be so hard for you! it’s nice they can still do their school work even at home though 🙂

    Hope that you are having a nice weekend 🙂 It’s another quiet one at home here.

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.