Allergie inalatorie ed alimentazione.

This post is also available in: English (Inglese)

Arriva la primavera!! Il momento giusto per parlare di allergie inalatorie. Non tutti lo sanno ma la alimentazione ha un ruolo importante nel ridurre i fastidi delle allergie respiratorie da pollini.

I responsabili delle allergie inalatorie più frequenti sono acari (polvere) e pollini.

I disturbi che possono provocare sono i più vari: congiuntivite, rinite, tosse, asma, prurito in bocca e in gola. Tutto questo è dovuto ad una reazione anomala del sistema immunitario che produce istamina, responsabile di tutti questi fastidiosi sintomi. L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nell’attenuare o esaltare i sintomi delle allergie inalatorie.

allergie inalatorieIl contatto con alcuni alimenti, in pazienti affetti da allergie inalatorie, può peggiorare i sintomi per una cross-reazione.

Cioè in molti alimenti sono presenti molecole simili a quelle degli allergeni respiratori, che attivano il sistema immunitario come i pollini. Il sintomo più frequente è il prurito in bocca e in gola: la sindrome orale allergica. E’ pertanto importantissimo conoscere la reattività incrociata tra piante ed alimenti.

allergie inalatorieUna alimentazione scorretta quindi, a causa di una somiglianza allergenica tra pollini e alimenti vegetali, può peggiorare la sintomatologia allergica.

La raccomandazione principale rimane quella di evitare di consumare questi alimenti. Le allergie inalatorie hanno andamento stagionale, si manifestano perciò in un determinato periodo dell’anno, quello in cui la pianta fiorisce. Tra gli allergeni più frequenti ci sono le graminacee,  ma ci sono allergie ai pollini di altre specie vegetali come betulla, nocciolo, cipresso, olivo, platano, parietaria.

Vediamo ora quali sono gli alimenti da evitare nel periodo di pollinazione. Vi consiglio comunque di rivolgervi al vostro medico di famiglia per informarvi sul calendario dei pollini, e seguire i consigli sulla alimentazione. Inoltre il vostro medico potrà, se necessario suggerirvi una terapia antiallergica da fare per tutto il periodo della pollinazione.

Queste sono le cross-reazioni tra pollini e alimenti.

Betullacee

Mela, pera, banana, nespola, pesca, ciliegia, albicocca, prugna, kiwi, lampone, fragola, carota, sedano, finocchio, arachidi, nocciola, mandorla.

Composite

Cicoria, prezzemolo, sedano, carota, finocchio, lattuga, zucca, camomilla, banana, anguria, mela, melone, arachide, noce, nocciola, pistacchio, olio di girasole, margarine.

Parietaria

Pisello, fagiolo, arachide, pistacchio, soia, melone, kiwi, ciliegia , more, patata, basilico, ortica.

Graminacee

Sedano, orzo, avena, mais, riso, segale, frumento, kiwi, anguria, pesca, prugna, agrumi, melone, albicocca, ciliegia, pomodoro, bietole, mandorla, arachide.

allergie inalatorieNon ci avreste mai pensato??? Guardate come le arachidi sono presenti in tutti i gruppi, e i kiwi in 3 gruppi.

Infine alcuni consigli generali: viaggiate in auto con i finestrini chiusi e utilizzate un filtro anti-polline; lavate spesso i capelli poiché il polline può depositarsi su di essi e di conseguenza sul cuscino del vostro letto; Mantenete pulito da erbe il vostro terrazzo o giardino.

allergie inalatorie

Tips of the day

Se siete a letto ammalati leggete anche questo post su cosa mangiare con la febbre

Se siete troppo allergici forse vi conviene cambiare aria e fare un viaggio in Thailandia

Daniela Pesaresi
Daniela Pesaresi

Nutrizione e benessere, medicina, healthy food blogger Sono Daniela, amica di Francesca, e sono un medico. Mi diverto in cucina e sono messa a dura prova quotidianamente da due figli e un marito che mangiano in quantità, e che vogliono la qualità. La mia specializzazione è l’endocrinologia, e questo mi ha permesso di coltivare da molti anni la passione per l’alimentazione sana…ma senza fare a meno del gusto! Questa è la mia prima esperienza in un blog. Cercherò di suggerirvi un modo corretto ed equilibrato di mangiare, per il benessere del nostro corpo e, perché no, per la cura del nostro aspetto. Non è difficile mangiare sano, spero di convincervi!

12 Comments
  1. grazie per il post, io purtroppo sono tra chi non ama la primavera proprio per via delle allergie e infatti sto proprio facendo attenzione all’alimentazione, incrocio tutto affinché a sto giro mi vada meglio 🙂

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.