emoticon viventi? Siete pronti?

Emoticon viventi, noi? Il mondo del web è in continua evoluzione e ogni giorno nascono progetti nuovi con l’obiettivo di distinguersi nella rete. Oggi vi parlo di FacioMetrics, lo strumento che ci trasforma tutti in emoticon!

Emoticon viventi? Sì è possibileAlcuni studenti della Carnegie Mellow University di Pittsburgh hanno dato vita ad una start-up specializzata nel riconoscimento facciale.
Nome dell’iniziativa FacioMetrics.
Da qualche giorno Mark Zuckerberg ha deciso di acquisire FacioMetrics e di integrarla nell’ecosistema Facebook.
Cosa ci aspetta?
In un futuro nemmeno troppo lontano probabilmente potremo esprimere le nostre emozioni per uno dei contenuti pubblicati non solo con le emoticon con cui abbiamo imparato in questi anni ad avere a che fare ma direttamente con il nostro volto.
Saremo noi stessi le emoticon viventi con cui interagire in rete con i contenuti che apprezziamo e con quelli che invece non ci piacciono.
Da dove nasce l’urgenza di superare le tanto amate faccine disegnate?
Dalle necessità di rendere sempre più coinvolgente l’esperienza degli utenti, soprattutto dei più giovani, attratti in massa dai giochini offerti da Snapchat, concorrente temibile per la corazzata color blu.
E allora, sempre più attenzione al piccolo protagonista che è in ognuno di noi e che finalmente potrà dare libero sfogo a tutta la propria creatività per dire che una cosa è bella o brutta; che ci ha emozionato o indignato.
Ma FacioMetrics non sarà solo un modo più coinvolgente di raccontare noi stessi.
Sarà l’occasione, come dichiara il fondatore del progetto Fernando De La Torre, di avere un utile strumento anche in campo sociale.
Potrà infatti servire per “l’individuazione di conducenti assonnati, l’analisi automatica dei focus group, la rilevazione della depressione e – a livello game – il miglioramento e l’umanizzazione del proprio alias virtuale”.
Tutti emoticon viventi quindi!

David

Some students of the Pittsburgh Carnegie Mellow University have created a start-up specializing in facial recognition, it is named FacioMetrics .

A few days Mark Zuckerberg has decided to acquire and integrate  FacioMetrics within Facebook.

What’s ahead?
In a future not too far away we can probably express our emotions not only with emoticons but directly with our face.
We will ourselves become living emoticons.
So, more and more attention to the young protagonist who is in each of us and that can finally give free rein to creativity and to say if something is good or bad;
But FacioMetrics will not only be a more engaging way of telling ourselves.
It will also be an opportunity, as stated by the project founder Fernando De La Torre, to have a useful tool in the social field.
Can indeed serve to “the identification of sleepy drivers, automatic analysis of the focus groups, the detection of depression and – level game – the improvement and humanization of its virtual aliases.”

David

emoticon viventi faciometrics faciometrics2

 

 

 

Avatar
David Ferraro

Technology “Non basta una vita per descriverci, figuriamoci una bio!” Sono il frutto di tutte le relazioni umane subite dall’11.06.1985 ad oggi. Da sempre appassionato di sport, di nuove tecnologie e di comunicazione. Henry Ford diceva: ” C’è vero progresso solo quando i vantaggi di una tecnologia diventano per tutti”. Quindi, per far conoscere alla persone l’innovazione, dobbiamo comunicarla!

1 Comment

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.