Perché la SEO per influencer è fondamentale

This post is also available in: English (Inglese)

Dopo aver parlato di SEO per fashion blogger espandiamo il campo e parliamo di SEO per influencer. Ecco altri consigli e strumenti utili che uso per indicizzare il mio sito web e perché se da grande vuoi fare la influencer la SEO è fondamentale.

seo per influencerQualche settimana fa abbiamo parlato di SEO per fashion blogger e, dato il successo, oggi vi propongo il SEO per influencer, ovvero un’ottimizzazione per motori di ricerca valida un po’ per tutti.

Prima di entrare nel discorso SEO per influencer, diamo un piccolo chiarimento su cosa vuol dire SEO e scrivere in linguaggio SEO.

SEO sta per Search Engine Optimization, ovvero quella serie di regole che consentono a Google di dare a un post una posizione alta nel motore di ricerca.

Il linguaggio SEO è invece un insieme di parole chiave e di scrittura che consente a Google di leggere preferenzialmente quel contenuto.

Il SEO e il linguaggio SEO non valgono però a nulla se la vostra Home Page non è ben indicizzata quindi raggruppiamo il tema SEO per influencer in una serie di capitoli che per la maggior parte sono relativi a WordPress.

  1. La velocità della home page deve essere inferiore ai 5 secondi e il peso della pagina deve essere inferiore ai 5 MB. Come fare a sapere come state performando? Andate su Pingdom per fare un test della vostra home. Per velocizzare il vostro sito vi suggerisco di usare questi plugin su WordPress: WP Rocket che fa vedere al lettore la pagina più veloce che ha in memoria e il compressore di immagini EWWW Image Optimizer.
  2. Per aiutare il plugin Yoast SEO e avere un SEO per influencer ottimale, uso Wordlift che fa da interprete per Google, ovvero presenta i post e gli articoli in una struttura che Google riesce a comprendere. Non basta Yoast SEO per avere una buona indicizzazione, il post deve avere una struttura che sia leggibile per Google. Io mi sto trovando benissimo con Wordlift e effettivamente ho apprezzato una crescita verticale nella posizione media di indicizzazione e soprattutto nel CTR.
  3. Arriviamo al linguaggio SEO per influencer e analizziamolo con una delle parole chiave per cui il mio fashion blog è indicizzato: fashion blogger roma. Innanzitutto noterete che ho ripetuto la parola chiave e gli ho assegnato un backlink interno. Ora aggiungo, in questa frase, che il mio blog di moda è nato nel 2011 e ho ottenuto una frase scritta in linguaggio SEO. Parola chiave circondata da altre due parole chiave correlate e che devono essere vicine alla parola chiave principale. Se siete un food blogger metterete food blogger, food, ricette.
  4. Indicizziamo anche le immagini: molte delle ricerche sul mio blog arrivano attraverso le ricerche di foto su Google come ad esempio i famigerati sandali con le farfalle di Sophia Webster (notare che ho dato un altro backlink). Le immagini si indicizzano attraverso il comando TAG ALT.

La SEO mi ha aiutata molto a rimanere sul mercato nonostante la proliferazione di neo fashion blogger. Perché il motore di ricerca è ancora il cuore di ogni business.

E poi , come dice la mia collega Anna, che sull’argomento ha anche scritto un libro, mentre il blog è di proprietà, i social non lo sono. La vostra pagina e il vostro profilo Facebook appartengono a Facebook e quello Instagram appartiene a ….Facebook!

Gli algoritmi cambiano costantemente in base ai dictat del signor Mark e un giorno potreste trovarvi a non avere più lo stesso seguito.

Quindi meglio tenersi un blog, che dipende solo da voi.

Vedo che questi post ricevono tanti click perciò, se siete d’accordo, dopo il SEO per fashion blogger e il SEO per influencer condividerò altri strumenti che utilizzo per essere trovata sui motori di ricerca.

Occhio alle parole chiave contenute in questo post. Quante ne riconoscete?

seo per influencer

Francesca Romana Capizzi
Francesca Romana Capizzi

fashion blogger di roma, amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l'unica, vera, originale (s) fashion blogger

21 Comments
  1. io dico viva il blog, spero che non muoia mai! È bello essere esperti di SEO, una bella sfida ogni volta che si scrive riuscire a scalare le classifiche di google!

      1. quindi se ho capito il SEO non e’ necessario…
        ma tu sai come si fa a sapere l’esatta posizione del mio blog nei motori di ricerca? premetto che so che ovviamente non e’ tra I primi 100 ma non esattamente a quale posizione. Grazie mille per la risposta

        1. No no ferma la SEO ti serve eccome quindi se leggi i vari post che ho pubblicato e che trovi linkati in questo vedrai che ci sono sicuramente cose da imparare sul linguaggio seo e sull’uso dei link interni che anche per blogger servono.
          Posizione su motore di ricerca: devi accedere alla tua google search console che sicuramente hai se hai collegato il tuo blog a un profilo google plus che con blogger è ormai automatico. Da lì vedi come sei indicizzata per le varie parole chiave dei post che hai pubblicato.

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.