Orto con i bambini, ecco perché farlo

This post is also available in: English (Inglese)

Ecco a voi “l’orto di Ludo”: oggi vi spiego perché fare un orto con i bambini è importante e come far mangiare le verdure ai bambini in modo sano e divertente!

Ciao Tesorini, con l’articolo di oggi vorrei parlarvi del bellissimo orto di Ludo e perché fare l’orto con i bambini può risolvere tantissimi problemi e fargli mangiare le verdure senza doversi sgolare!

Qualcuno per caso ha già sentito parlare del mio orto?

Non credo…..ma ritengo opportuno farvi sapere che l’orto di Ludo è un luogo magico, ricavato in un angolo inutilizzato di casa e protetto lungo il perimetro da una fitta siepe di lauro ceraso, dove trascorro molto tempo a stretto contatto con la natura!

Eh si, avete proprio capito bene….la vostra amatissima Ludo the Imp possiede un orto tutto suo dove, coadiuvata dal suo papi, si dedica nel tempo libero a coltivare un sacco di piantine.

Non ci credete? Guardate un pò le fotine che vi ho allegato?

Fare l’orto con i bambini non è solo un gioco divertente

L’idea è nata dai miei genitori che, viste le mie molteplici intolleranze alimentari, hanno pensato di coltivare in casa alcuni prodotti, in maniera decisamente più sana e genuina di quelle che si trovano normalmente in commercio!

Sin da subito ho capito l’importanza di fare l’orto con i bambini: ho notato, infatti, che stando all’aria aperta e nutrendomi di prodotti sani e genuini, crescevo in maniera ottimale!

Evvivaaaaaaa! E poi che bello stare all’aria aperta, a stretto contatto con la natura….il profumo della terra, i colori delle varie piante, il ciclo biologico della vita…

Oramai non potrei fare a meno di pensare alla mia casa senza l’orto di Ludo! E’ diventato un punto di ritrovo per la mia famiglia, dove tutti collaboriamo in totale armonia e felicità!

Se i bambini non mangiano le verdure coinvolgeteli nella cura dell’orto

Il fatto di curare personalmente il mio orto mi ha fatto riflettere molto. Se le piantine le innaffio io allora me le mangio più volentieri, sono frutto del mio lavoro.

Mi piace vederle crescere e sapere che è merito mio. Mi piace anche il fatto che sarò io a mangiarle!

Volete mettere la soddisfazione di raccogliere tanti prodotti buonissimi?

Spero di avervi incuriosito…

Vi saluto ciccini e vi rinvio al prossimo post.

Ludo the Imp

 

L'orto di Ludo

L'orto di Ludo

L'orto di Ludo

L'orto di Ludo

Tips of the day

 

Ludo the Imp
Ludo the Imp

Fashion blogger bambini- Ludo the Imp è il mio nome, la frase che più mi identifica è "papà vuoi capire che sono femminaaaaaa?" Urlo a squarciagola, faccio la spia con gusto e attendo calorosamente che mio fratello venga punito pubblicamente. Mi cambio in continuazione perché mi piace essere bella. Se volete interagire con me dotatevi di un paraorecchi e di tanta pazienza.

18 Comments
  1. Pensa che pure io e mio fratello da piccoli avevamo l’orticello a casa dei nonni (dove passavamo praticamente tutta l’estate): nonna aveva avuto questa bella idea che ci teneva buoni, ci faceva passare il tempo ed in più imparavamo tantissime cose!
    E noi che ci divertivamo pure un sacco, anche a fare cose del tutto inutili tipo cercare di far andare le formiche in una certa direzione mentre nostro nonno che ci doveva controllare si faceva certi sonni sulla sdraio!^^), e quanto eravamo contenti quando spuntavano i pomodori o le zucchine!!!
    Sono sicura che anche la piccola Ludo avrà dei bellissimi ricordi del suo orticello! 🙂
    Baci!
    S
    https://s-fashion-avenue.blogspot.com

  2. trovo che sia un’idea divertente ma allo stesso tempo è importante perché i bambini devono poter capire da dove vengono i cibi che mangiano e soprattutto in questo modo credo che riescano ad avvicinarsi un po’ alle verdure che odiano sempre

  3. L’orto può essere una buona idea ma devi avere lo spazio dove farlo. A Milano in molte case c’è solo un balcone e di sicuro non puoi coltivare l’orto. Da bambina non mangiavo le verdure e non le mangio nemmeno ora, a meno che non sono nascoste (torte salate ecc) Ma anche coltivando l’orto non le avrei mangiate lo stesso.

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.