Organic influencers: chi sono e cosa fanno

This post is also available in: English (Inglese)

Macro influencers vs organic influencers. Ma chi sono questi ultimi e perché sembra che ruberanno il mestiere a chi fa influencer marketing da anni?

Qualche giorno fa mi sono imbattuta in un articolo che parlava degli organic influencers e del possibile ruolo che avranno nell’influencer marketing del futuro.

Mi sono subito incuriosita e ho condiviso l’articolo con le ragazze di The Fashion Mob, il team di influencer italiane di cui faccio parte.

Eh sì perché in questo articolo si paventa la morte del mondo patinato dei macro influencers per mancanza di fiducia. Di chi? Dei lettori o dei brand? Probabilmente di entrambi.

Chi sono gli organic influencers e perché potrebbero prendere il posto dei macro influencers?

Gli organic influencers sono persone reali con un seguito limitato ma molto fidelizzato. Parlano di acquisti realmente fatti e esprimono la loro opinione in modo schietto e genuino.

Ma perché non lo fanno anche i macro influencers ?

Beh insomma: la sincerità varia da influencer a influencer e in più dobbiamo tenere conto della regola della piramide invertita. Più sei famoso, più hai seguito ma chi ti segue non è tanto fidelizzato quanto chi segue un NIP (Not Important Person).

Inoltre, dobbiamo sempre mettere in conto le pressioni esercitate dai brand per avere recensioni positive. Un po’ come succede su Amazon o Tripadvisor dove ogni venditore o gestore chiede ai clienti una recensione positiva.

D’altra parte, chi di noi non consulta le recensioni prima di acquistare o prima di andare a cena in un ristorante?

Ecco, la storia dei brand e degli influencers è esattamente questa. Io brand pago te influencer per mostrare al tuo pubblico il mio prodotto e ti pago per recensirlo positivamente.

Nel corso dei miei 11 anni da fashion blogger ho conosciuto persone che per di guadagnare indossavano o recensivano positivamente tutto e chi, come me fa una selezione.

Ma a causa di questa commistione e dell’abuso della parola influencer si è persa un po’ di fiducia in questo ruolo.

Ecco perché il ruolo degli organic influencers potrebbe prendere piede.

Comprano, provano e dicono la loro senza dovere niente a nessuno. Almeno così dovrebbe essere su carta….

Peccato però che se ci pensiamo bene anche noi siamo nati come organic influencers, io le cose me le compravo eccome e continuo a comprarle.

Poi si sono insinuati i brand e, nella maggior parte dei casi, le recensioni non sono più state del tutto sincere: chi ci dice che questo non accada anche con la nuova generazione di organic influencers? Succederà perché la storia è fatta di corsi e di ricorsi.

L’influencer marketing  dei macro influencer è produttivo?

Se volete sapere qualcosa di più di influencer marketing e di ROI (Return Of Investments) leggete questo post.

Nel frattempo sappiate che i blog sono tornati di moda: grazie al disastroso comportamento di Instagram, molti brand sono tornati a affidarsi ai blogger piuttosto che agli instagrammer, infatti i blog sono utilissimi quando si tratta di far crescere l’indicizzazione di siti di e-commerce o di far trovare sul web un particolare prodotto.

In ogni caso autenticità o no, il mondo degli influencer continua a vendere!

 

organic influencer

Selvaggia Capizzi
Selvaggia Capizzi

fashion blogger di roma, influencer over 40 amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l'unica, vera, originale (s) fashion blogger

14 Comments
  1. Il mondo degli influencers è davvero vario e molteplice. Non conoscevo neppure la differenza tra la categoria macro e quella organic. Personalmente spero sempre di trovare informazioni utili e veritiere quando leggo delle recensioni relativamente a prodotti o articoli vari pubblicizzati, a prescindere da chi lo scrive.
    Maria Domenica

  2. E’ un argomento che sto leggendo in questi giorni, raramente si trovano ormai “influencer” che fanno questo con passione e sincerità.

  3. Per me l’organic influencer ha senso di esistere in questo concetto di definizione finché non collabora con dei brand. A quel punto da lo “stesso servizio” dei marco.

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.