la ricetta delle polpette di carciofo

Con le spine o senza? Quella di oggi è una ricetta per persone decise, determinate, dolci ma anche un po’ spinose. Le polpette di carciofo spinoso, accompagnate da un calice di bovale rosso, rappresentano una nota dal gusto deciso, un’ottima soluzione per completare la sinfonia dei vostri aperitivi primaverili.

Un
occhio di riguardo nel fare la spesa va al principe della nostra
ricetta, di origine sarda per eccellenza, il signor carciofo spinoso,
dovete sceglierlo con cura, il suo colore deve essere verde brillante
con sfumature di rosso e vi deve trasmettere forza e vivacità solo a
guardarlo. Diffidate dei cartelli variopinti acchiappa-polli e
fidatevi del vostro istinto, per le polpette abbiamo bisogno di un buon carciofo fresco, non moscio bensì con il gambo robusto e le foglie croccanti.
Procuratevi
un tritatutto o un mixer e in 20 minuti vi stupirete di voi stessi. Per prima
cosa dividete il limone in quattro parti e mettetelo in ammollo in un
recipiente pieno d’acqua dove immergiamo i carciofi dopo averli
puliti. Il carciofo, come vedete nelle foto, va privato delle foglie
esterne e delle spine, poi diviso a metà per eliminare la barbetta
spinosa interna e ancora a metà, infine messo in ammollo nell’acqua
e limone. Dopodiché facciamo bollire un po’ d’acqua in una
casseruola con un cucchiaino di sale e sbollentiamo i carciofi per 10
minuti. Intanto ci prepariamo gli altri ingredienti, tagliamo a
quadratini piccoli il pane e il formaggio (io ho scelto un pecorino
sardo fresco, in alternativa potete mettere altri formaggi a pasta
molle) e tritiamo il prezzemolo.
Togliamo
i carciofi dal fuoco, li scoliamo e li versiamo dentro al mixer
insieme all’aglio, il pane, il parmiggiano, l’uovo, il prezzemolo, un
pizzico di sale e pepe.
Prepariamo
un piccolo vassoio con il pane grattuggiato e un piatto fondo dove
sbattiamo un uovo con una frusta.
Prendiamo
il composto ottenuto nel mixer e iniziamo a fare delle piccole
palline aiutandoci con un cucchiaio, vi inseriamo all’interno un
quadrattino di formaggio, passiamo nell’uovo sbattuto e poi nel pane
grattuggiato.

Infine
friggiamo in olio ben caldo in padella o nella friggitrice a 180°, quest’ultima è la soluzione migliore sia per evitare
odori di fritto in casa, sia per ottenere una frittura più sana,
asciutta e croccante.
Servite a vostro piacere, io ho acquistato dei carinissimi bastoncini con decorazioni di varie forme di animali, ideali per gli aperitivi fai da te. Le mie polpette hanno riscosso un gran successo…non so se per le decorazioni o perché erano veramente buone!!

Roberta

Ingredienti per circa 20 polpette
Carciofi 4 (circa 500g)
Pane mollica 150g
Formaggio pecorino fresco 30g
Aglio 1 spicchio
Prezzemolo trittato 10 g
Parmiggiano grattugiato 30 g
1 uovo
1 limone
Sale q.b.
Pepe q.b.
Per la panatura
1 Uovo medio
Pangrattato 50g
Olio per friggere

A focus in making spending goes to the prince of our recipe, from Sardinia for excellence, Mr. Artichoke Thorny, you have to choose carefully, its color should be bright green with shades of red and you must transmit force and vivacity only to look at him. Be wary of signs colorful catcher chickens and trust your instincts, a good fresh artichoke is not limp, the stem has robust and crisp leaves.
Get yourself a trittatutto and in 20 minutes you will be amazed of yourself. First divide the lemon into four parts and put it to soak in a container of water where we will put the artichokes after cleaning. The artichoke, as you see in the photos, go private outer leaves and thorns, then divided in half to remove the beard thorny internal and in half again, finally put to soak in water and lemon. Then we boil a bit ‘of water in a saucepan with a teaspoon of salt and sbollentiamo artichokes for 10 minutes. Meanwhile we prepare the other ingredients, cut into small squares of bread and cheese (I chose a fresh pecorino, alternatively you can put other soft cheeses) and tritiamo parsley.
We remove the artichokes from the fire, they scoliamo and pour them into the blender with garlic, bread, Parmesan, egg, parsley, a pinch of salt and pepper to taste
We prepare a small tray with bread crumbs and a flat bottom where slam an egg with a whisk.
Let the mixture in the mixer and begin to make small balls helping with a spoon, insert inside a quadrattino cheese, we pass in the beaten egg and then in bread crumbs.
Finally fry in hot oil in a skillet or deep fryer to 180 degrees if you have one, it is the best solution is to avoid smells of fried food in the house, both to obtain a healthier frying, dry and crisp.
Serve at your pleasure, I have bought the cute sticks with decorations of various shapes of animals, ideal for finger food and my balls have been a great success … I do not know if for decorations or because they were really good !!
Roberta


Makes about 20 meatballs
Artichokes 4 (about 500g)
Bread crumbs 150g
Fresh pecorino cheese 30g
1 clove garlic
Chopped parsley 10 g
Grated Parmesan 30 g
1 egg
1 lemon
Salt q.s.
Pepe q.s.
For the breading
1 medium egg
50g breadcrumbs
Oil for frying

Francesca Romana Capizzi
Francesca Romana Capizzi

fashion blogger di roma, amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l'unica, vera, originale (s) fashion blogger

21 Comments

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.