il bacio

Il bacio! C’è sempre risposta al bacio. E nella risposta c’è in gioco l’abisso emozionale. Se si dischiude è vertigine.

Il bacio…

Morbide, piene. Si aprono, si chiudono. Lente, a disegnare parole che non arrivano, la mente non le afferra, l’intera catena di montaggio sotto il suo controllo sta andando in tilt, non ha tempo per capirne il senso. Sempre che un senso ci sia.
Si fermano in un sorriso, brillanti di umidità, un attimo di tregua che inganna la mente e ne abbassa la guardia, gli ormoni battono furiosi alle sbarre delle sue sinapsi, il sangue si gonfia e bolle, minaccia di straripare. E affogare il cuore. Vogliono libertà dalla ragione e la vogliono subito.
Si avvicinano, il calore è già sulla pelle a incenerire ordine e razionalità. E a devastare il campo intero con il bruciare di ogni senso.
Un tocco, solo uno, sfiorato e zuppo di umori. Ed è subito adrenalina. Pura. Sparata dritta in vena e messa in circolo dall’urgenza del desiderio. Di lui, di un noi che non importa che sia eterno, che duri pure un attimo, ma che quell’attimo sia ora. Un allontanamento adesso costerebbe al corpo intero dosi massicce di ossigeno e di vita, il cuore ormai pompa al solo urgente ritmo del calore, dell’umore. Del contatto. La pressione aumenta, nessun distacco, il tam tam di cuore e sensi va dritto verso la fusione.
Ed ogni cosa sfugge all’artiglio cerebrale.
Saltano i neuroni, si disinnescano le sinapsi. Il sangue bolle si gonfia e deborda, allaga ogni singolo anfratto cellulare. E’ febbre, è kaos primordiale, il kaos della fusione che non conosce regole e non ne vuole. Nel kaos schizzano gli ormoni. Quelli erotici, tutti i sensuali, gli ormoni emozionali. E tutto è vita. Pulsante, piena, bruciante. E’ vertigine.

Quando accade, quando un bacio mette in scacco la mente e la fonde con l’istinto in un’unica pulsazione, serve che sia amore?
Quando due labbra sbaragliano tutto e si prendono il campo intero con il loro solo esserci, calde e umide, quando con un solo tocco iniettano dritta in vena adrenalina pura e lo fanno con furore, serve che portino con loro anche l’amore?
Sì, probabilmente sì per un crescendo, l’amore innesca indomabili batterie emozionali. A catena. O forse no, forse l’amore con il suo solo esserci rallenta i sensi e disorienta le sensazioni caricandoli di pudore ed emozione.
O forse più semplicemente una risposta non c’è perché non c’è una sola soluzione.
Ma c’è sempre risposta al bacio. E nella risposta c’è in gioco l’abisso emozionale. Se si dischiude è vertigine.

Alessandra

In copertina, il Bacio tra Lucilla e Mattia, disegno di Silvia Ambrosini ispirato al romanzo La Luce della Follia

 

There’s always a response to a kiss. And the answer is at stake the emotional abyss. Its disclosure is vertigo.

Soft, full. Open, close. Lens, to draw words that do not arrive, the mind grasps, the entire assembly line under its control is going haywire, it does not have time to understand their meaning.
They stop in a smile, with brilliant moisture, a respite that tricks the mind and let the guard down, raging hormones fight to the bars of the synapses, blood swells and bubbles, threatening to overflow. And drown the heart. They want freedom from reason and they want it now.
Approaching, the heat is already on the skin to incinerate order and rationality. And to destroy the entire field with the burning of any sense.
A touch, just one, touched and soaked with humors. And it is immediately adrenaline. Pure. Shot straight into the vein and put into circulation by the urgency of desire.

Neurons jump , they defuse the synapses. The blood boils swells and overflows.
When it happens, when a kiss puts in check the mind and blends with the instinct in a single pulse, does it need to be love?

Yes, probably yes to a crescendo, love triggers uncontrollable emotional batteries. A chain reaction. Or maybe not, maybe love slows the senses and confuses the modesty uploading feelings and emotion.
But there is always a response to the kiss. And the answer is at stake the emotional abyss. If unfolds is vertigo.

Alessandra

On the cover, the Kiss between Lucilla and Mattia, Silvia Ambrosini design inspired by the novel The Light of Madness

 

il bacio 50-sfumature-soundtrack_980x571-1 copertina_baciomattialucilla moulin-rouge orgoglio-e-pregiudizio

3 Comments

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.