donne sul surf, la mia esperienza da principiante

Le donne sul surf sono temerarie e delle vere e proprie valchirie del mare. Ma quando si afffonta questa esperienza da principiante come me, è meglio munirsi di un’assicurazione temporanea!

Ho sempre pensato alle donne sul surf come spiriti liberi e ho deciso di unirmi a loro. Solo che io sono una principiante e quindi, poiché faccio “cauta” di secondo nome ho deciso di procurarmi un’assicurazione temporanea

Ma come sono arrivata sulla tavola da surf?

Al di là del fatto che ho sempre ammirato le donne sul surf, la verità è che io non sono fatta per la terra ferma. Corro, faccio yoga, se ho l’occasione di andare in montagna non mi tiro mai indietro, ma nulla è come il mare.

E’ una calamita, lo è sempre stato e non posso farne a meno.

Era un sabato pomeriggio di gennaio in cui l’esasperazione era ad un livello 8, quando mi sono resa conto che non facevo altro che pensare al mare, all’acqua, alle onde e……alle donne sul surf!!

In due secondi netti ho acceso il pc, effettuato una veloce ricerca su internet e inviato una mail ad una scuola di surf per chiedere informazioni. La lezione di prova sarebbe stata il giorno dopo e bastava un sms di conferma. Senza muta, tavola o esperienza alcuna, mandai quell’ sms. Il migliore di quel mese…

Ed ora vai a spiegare alle persone che mi dicono “Alix ma con ‘sto freddo…tu sei pazza, ma chi te lo fa fare” che è una cosa non comandi, che non hai freddo (va beh la muta 5mm e i calzari sono fondamentali!!!), che non importa se c’è il sole o se piove e che l’unica cosa che importa è entrare in connessione con lo spirito del mare.

Sei lì, con i piedi sulla sabbia e lo sguardo rivolto verso l’infinito; sembri banalmente guardare l’orizzonte e invece stai sincronizzando il tuo respiro con quello del mare e cominci a montarti la tua personale onda interiore, fino a quando il desiderio è talmente forte che non ti basti per contenerlo e hai bisogno di quell’immensità. A quel punto vai e non esiste niente altro. Solo tu, il mare e la tua libertà.

La aspetti, la cerchi e poi la vedi arrivare alle tue spalle. Monta, si avviacina a te, e tu cominci a remare con tutte le tue forze e hai un solo attimo, una frazione di secondo, per sentire la tavola sotto di te stabile. A quel punto ti alzi (o almeno cerchi di farlo…) e impari  camminare per la seconda volta nella tua vita.

Indubbiamente il surf non è solo mistica poesia, ma è anche fatto da ricche bevute salate, interminabili cadute, lividi e tavole prese direttamente sul naso…e dato che l’ultima cosa che voglio fare è creare danno a terzi ho pensato ad un assicurazione temporanea, così posso godermi questo meraviglioso sport in sicurezza (cosa che consiglio anche agli amanti dello sci, dato che ho visto più incidenti sulle piste da sci che sulle strade del mio quartiere…).

E poi se donne al volante=pericolo costante…..immaginatevi le donne sul surf!

Alix

I always thought of women on the surf as free spirits and I decided to join them. Only that I am a beginner and therefore, because I do “cautious” of a second name, I decided to get myself a temporary insurance.

But how did I get on the surfboard? Well the truth is that I’m not made for the land. I run, I do yoga,  but nothing is like the sea. It is a magnet, it has always been and I can not do without it. It was a Saturday afternoon in January when the exasperation was at level 8, when I realized that I did nothing but think of the sea, the water and the waves. In two seconds I turned on the computer, made a quick search on the Internet and sent an email to a surf school to ask for information. The test lesson would have been the day after and a confirmation text was enough. Without a suit, table or experience, I sent that text message. The best of that month …

And I am now enjoying surfing a lot!

 

Alice Magliano
Alice Magliano

Fitness, beauty blogger, fashion blogger “Podista pollista” ecco come amo definirmi. Perchè in fondo ci vuole sempre qualcuno che arrivi ultimo alle gare… e quella mediamente sono io!

15 Comments
  1. Hello!!!
    Here’s one thing I was not able to do !!! I always find the water very cold and I would be freezing, the only water sport I did was hydrogymnastics in hot water ahahah !!
    But I’m glad you loved it !!!
    xoxo

    marisasclosetblog.com

  2. Sono dell’avviso che bisogna inseguire le proprie passioni e cercare di realizzarle. Hai fatto bene a sfidare il freddo e “surfare”. Hai fatto anche bene a sottoscrivere un’associazione temporanea.
    Maryd

  3. anche a me affascina molto il surf però, come dici tu, prima di arrivare a cavalcare le onde bisogna passare attraverso tante cadute e bevute! penso che ne valga la pena

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.