Il CES, il Consumer Electronic Show a Las Vegas è l’appuntamento immancabile per chi vuole conoscere in anticipo le novità nel campo dell’ingegneria elettronica. Una versione informatica della settimana della moda!

Oggi voglio parlarvi del CES, il Consumer Electronic Show a Las Vegas.

Si è concluso infatti in questi giorni l’appuntamento immancabile per ogni appassionato di gadget, elettronica e futuro.
E’ il luogo in cui è possibile, un po’ come per la moda, vedere in anticipo quello che con molta probabilità raggiungerà le nostre case, le nostre auto, i nostri smartphone, nel breve volgere di qualche mese.
Prodotti già in produzione, prototipi in via di finanziamento via crowdfunding: una sguardo sul futuro che non ha eguali al mondo.
La stampa specializzata ha stilato, come sempre accade, una classifica delle cose più interessanti viste nella edizione di quest’anno.
Tra elettrodomestici che promettono di risolverci ogni problema e televisori dalla definizione sempre più alta, vi segnaliamo le due novità che ci sono sembrate più interessanti.
La prima riguarda Kodak, lo storico marchio produttore di pellicole per macchine fotografiche e da ripresa, che torna sul mercato con una videocamera tutta analogica e dallo stile inguaribilmente vintage, che promette di cambiare il modo con cui girare i video per le prossime stagioni.
Si gira in pellicola, come ai vecchi tempi, si invia il girato a Kodak che provvede allo sviluppo e all’invio via email in versione digitale di quanto registrato per le successive attività di editing. Il tutto con il sapore dei colori saturi dei tempi andati. Novità assoluta per una macchina di questo tipo, la possibilità di utilizzare un microfono e di registrare l’audio in maniera separata e direttamente in digitale. Sarà disponibile sul mercato dall’autunno prossimo. E noi non vediamo l’ora di provarla. Secondo gadget, un giradischi della Sony in grado di convertire i dischi in vinile, che stanno conoscendo una seconda giovinezza, in file digitali. La novità dov’è visto che ormai da anni esistono sul mercato piatti che consentono di farlo? La novità sta nella qualità del file in uscita. Sony, attraverso un software proprietario, converte il vinile in file Wave e non più in Mp3, innalzando la qualità in maniera esponenziale e garantendo, finalmente, una esperienza d’ascolto adatta anche alle orecchie più sensibili al piacere della musica.

David Ferraro

CES, the Consumer Electronics Show, which is held every year in Las Vegas ended these days. It is  a major event for any fan of gadgets, electronics, and future. 

Here you can see in advance what probably will reach our homes, our cars, our smartphones, in the short span of a few months.

Products already in production, prototypes being funding via crowdfunding: a glimpse of the future that has no equal in the world.

Two innovations stroke me as the most interesting.

The first relates to Kodak, the historical brand manufacturer of film cameras and cameras, who returns to the market with a video camera all analog and incurably vintage style, which promises to change the way we run the video for the upcoming seasons.

It works with a  film, as in the old days and Kodak will send via email the digital version of the figure recorded for later editing tasks. All with the flavor of the deep colors of the old days. Absolute novelty for a device of this type, the possibility of using a microphone and to record the audio separately and directly in digital. It will be available on the market next fall. And we look forward to try it.

Second gadget, a Sony recorder that can convert vinyl records, which are experiencing a revival, in digital files.

The novelty lies in the quality of the output file. Sony, through a proprietary software converts the vinyl into Wave files and no longer in MP3, raising the quality exponentially and ensuring, at last, a music experience for even the most sensitive ears.

David Ferraro

consumer electronic show consumer electronic show CES a las vegas 3 CES a las vegas 4 CES a las vegas

David Ferraro

David Ferraro

Technology “Non basta una vita per descriverci, figuriamoci una bio!” Sono il frutto di tutte le relazioni umane subite dall’11.06.1985 ad oggi. Da sempre appassionato di sport, di nuove tecnologie e di comunicazione. Henry Ford diceva: ” C’è vero progresso solo quando i vantaggi di una tecnologia diventano per tutti”. Quindi, per far conoscere alla persone l’innovazione, dobbiamo comunicarla!

11 risposte

  1. Interssante questa cosa del microfono, penso farà piacere al mio Lui! Riguardo il giradischi, il mio babbo ha già un piatto che può trasformare i brani in MP3, però poi non so per quale motivo è tornato a quello che usava dagli anni’80… Mi sa che sta aspettando il lettore laser per vinili, ora costa tantissimo (riesce a superare scalpitare, polvere e altri guai meccanici, per arrivare dirittamente a leggere l’incisione), chissà se arriverà anche per il polpo a prezzi più accessibili! Noi intanto il vinile l’abbiamo sempre amato!

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.