Chianti Classico, il mio itinerario

Finalmente oggi riesco a pubblicare il mio itinerario nel Chianti Classico. Un viaggio indimenticabile e ad altissimo tasso alcolico. Perché del Chianti possiamo parlare quanto vogliamo ma berlo è molto meglio!chianti classico

Finalmente riesco a pubblicare il mio itinerario nelle terre del Chianti Classico!

Chi mi segue sui social sa che a Capodanno, con la mia famiglia, abbiamo passato 4 giorni nel Chianti senese.

Oggi vi racconto il nostro itinerario, cosa vedere sulla via del Chianti Classico e perché è meglio non essere astemi.

Preparatevi a un tour ad altissimo tasso alcolico nelle terre del Chianti Classico!

  1. Radda in Chianti: paesino delizioso, molto piccolo ma da vedere assolutamente per quanto è bello e pulito. Radda è stato il capoluogo della Lega del Chianti Classico. Qui abbiamo pernottato nel bellissimo Palazzo Leopoldo, dotato di piscina interna e spa. Per mangiare vi suggerisco La Loggia del Chianti (top), La Bottega di Giovannino e se volete spendere un po’ di più c’è la Botte di Bacco. Calici di vino bevuti dalla (s) fashion blogger: 6 (in 2 sere).
  2. Volpaia: un borgo medioevale di dimensioni minuscole. Qui il tempo si è davvero fermato. Sembra di essere nel pieno Medioevo. Per mangiare dovete assolutamente andare al Bar Ucci, la cui proprietaria, Paola, oltre ad essere simpaticissima, è una cuoca eccellente, qui potete provare la vera cucina Toscana. Calici di vino bevuti dalla (s) fashion blogger: 2
  3. Greve in Chianti: più grande degli altri due ha una magnifica e spaziosissima piazza in cui, ubriaca come non mai, ho scattato qualche foto per IG. Per mangiare non vi consiglio nulla perché non ricordo di aver mangiato ma solo bevuto…. Calici di vino bevuti dalla (s) fashion blogger: 2
  4. Castellina in Chianti: paese semplicemente imperdibile. Davvero bello ed è proprio qui che abbiamo scattato queste foto! Vi consiglio vivamente di fare un salto alla ASL 7, visto che è quello che abbiamo fatto noi a causa della tosse persistente di nostro figlio 🙂 Calici di vino bevuti dalla (s) fashion blogger: nessuno. Alla ASL non servono vino!
  5. Castello di Brolio: proprietà della famiglia Ricasoli. Bettino Ricasoli, secondo presidente del consiglio d’Italia dopo Cavour, fu l’artefice della formula del Chianti Classico…… e io me lo sono bevuto tutto!
  6. San Gimignano (ultimo scatto di questo post): estremamente più grande degli altri paesi di cui sopra, è anche il più famoso. Imperdibile per chi viaggia nelle lande del Chianti Classico. Calici di vino bevuti dalla (s) fashion blogger: 3644585009 + infinito!!!

Nel corso del nostro itinerario per le vie del Chianti Classico, sono giunta a una drammatica conclusione: siamo una famiglia di alcolizzati. Per ogni bicchiere di vino bevuto dalla (s) fashion blogger, il Marito teneva testa bevendo altrettanto, mentre nostro figlio di soli 8 anni assaggiava da entrambi!!!

Hic!


Tips of the day

-La Toscana è tutta bella e su questo blog ne abbiamo parlato parecchio. Potete trovare altri itinerari qui, qui e qui.

-Stasera preparate un piatto sano, leggero e pronto in pochi minuti: il tortino di alici

– Per il vostro uomo date un’occhiata a questo post di Mattia Lo Re sui saldi uomo.


Finally I maneged to publish my itinerary in the lands of the Chianti Classico!

Those who follow me on social networks know that on New Year’s Eve, with my family, we spent 4 days in the Sienese Chianti.

Today I will tell you our itinerary, what to see on the way to the Chianti Classico and why it is better not to be abstemious.

Prepare yourself for a tour with a very high alcohol content in the lands of the Chianti Classico!

  1. Radda in Chianti: delightful village, very small but to be seen absolutely for how beautiful and clean it is. Radda was the capital of the Classic Chianti League. Here we stayed in the beautiful Palazzo Leopoldo, with indoor pool and spa. To eat I suggest La Loggia del Chianti (top), La Bottega di Giovannino and if you want to spend a little more there is the Botte di Bacco. Wine glasses drunk by the (s) fashion blogger: 6 (in 2 evenings).
  2. Volpaia: a medieval village of tiny dimensions. Here the time has really stopped. It seems to be in the middle of the Middle Ages. To eat you must absolutely go to Bar Ucci, whose owner, Paola, as well as being very nice, is an excellent cook, here you can try the real Tuscan cuisine. Wine glasses drunk by the (s) fashion blogger: 2
  3. Greve in Chianti: larger than the other two has a magnificent and very spacious square where, drunk like never before, I took some pictures for IG. To eat I do not recommend anything because I do not remember having eaten but only drunk …. Wine glasses drunk by the (s) fashion blogger: 2
  4. Castellina in Chianti: simply unmissable country. Really nice and it is right here that we took these pictures! I strongly advise you to take a leap to ASL 7, as it is what we did because of our son’s persistent cough 🙂 Wine glasses drunk by the (s) fashion blogger: none. At ASL you do not need wine!
  5. Castello di Brolio: property of the Ricasoli family. Bettino Ricasoli, second president of the Council of Italy after Cavour, was the architect of the Chianti Classico formula …… and I drank it all!
  6. San Gimignano (last shot of this post): extremely larger than the other countries mentioned above, it is also the most famous. Unmissable for those traveling in the lands of the Chianti Classico. Wine glasses drunk by the (s) fashion blogger: 3644585009 + infinite !!!

During our itinerary through the streets of the Chianti Classico, I came to a dramatic conclusion: we are a family of alcoholics. For every glass of wine drunk by the (s) fashion blogger, the Husband kept head to head, drinking as much, while our son of only 8 years tasted both!

Hic!


Tips of the day

-Tuscany is all beautiful and on this blog we talked about it a lot. You can find other itineraries here, here and here.

– Tonight prepare a healthy, light and ready dish in a few minutes: the anchovy pie

– For your man take a look at this post by Mattia Lo Re on men’s sales.


I was wearing:

H&M faux fur jacket

(S) Fashion Collection sweatshirt

DIY jeans

Aldo booties

chianti classico vie del vino

chianti classico vie del vino

Iscriviti alla nostra Blogletter

Resta sempre aggiornato sulle ultime Novità di Dont Call Me Fashion Blogger: il blog di moda della fashion blogger Francesca Romana Capizzi, o meglio... (s) fashion blogger!

Inviando la tua richiesta accetti la nostra Privacy Policy


Francesca Romana Capizzi
Francesca Romana Capizzi

fashion blogger di roma, amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l'unica, vera, originale (s) fashion blogger

40 Comments
  1. Ahahah, immagino quanto vi siate divertiti! Ora ho un motivo in pù per andarci 😛 Sei bellissima Francesca, questa tonalità di celeste ti dona molto! Un bacione!:*

  2. Conosco bene questa parte di Toscana, è meravigliosa, ma la conosco dal punto di vista paesaggistico e del cibo, perchè sono astemia! Come ti ho già detto su Instagram sono bellissimi questi stivaletti
    Alessandra

  3. Un itinerario che seguirei ad occhi chiusi…e non è detto che non riesca ad organizzarmi da qui alla primavera. Mi piacciono quelle zone e adoro andare in missione assaggi, degustazioni e scoperte e quella è la patria delle cose buone. Bellissimo anche il tuo outfit, sicuramente di impatto!

  4. Lo corso autunno ho fatto un giro simile ma in Valpolicella, per cantine di Amarone. Il giro del Chianti effettivamente mi manca. Vedrò di rimediare. Grazie per le dritte.

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.