Altaroma: Nino Lettieri

Applauses in Altaroma . To Nino Lettieri and …… to me.To Nino Lettieri because he presented a beautiful collection that had pleats as its main theme repeated in various fabrics, such as shantung and organza .White and black , either alone or in combination he predominating colors.The designer said: “I work where the culture of tailoring was born , for my creations I favorite Italian fabrics , I always  promote Made in Italy, both in Italy and abroad. … “In the final Giusy Buscemi (gorgeous , finally a beautiful Miss Italy !),  winner of Miss Italy 2012, played the bride made ​​in Lettieri , whose silhouette is soft and straightforward, designed with tulle and pleated georgette .
But allow me to make a round of applause for me too. For the first time I shot a fashion show with the new lens and fully on manual mode.
What do you say Mr . Lettieri ? Did I do a good job?

Applausi ad Altaroma. Per Nino Lettieri e…… per me.
Per Nino Lettieri perché ha presentato una bellissima collezione che ha avuto come tema principale il plissé riproposto in vari tessuti, dallo shantung all’organza.
I colori predominanti sono il bianco ed il nero, da soli o in combinazione per un’idea di donna che richiama gli anni 50/60 ovvero la massima espressione della femminilità.
Lo stilista ha dichiarato: “Lavoro dove la cultura della sartoria è nata, per le mie creazioni prediligo tessuti italiani, vivo da sempre per promuovere il made in Italy, sia in Italia che all’estero. Quest’anno per  chiudere questo magico cerchio, ho deciso di presentare a Roma, sulla passerella, dell’unica manifestazione italiana rivolta a promuovere la creatività sartoriale nazionale, non solo lo stile bon ton del plissè, file rouge della mia Collezione, ma un prototipo di donna che rispecchia semplicemente … la mitica bellezza italiana”.

Nel finale Giusy Buscemi (ma che bella, finalmente una Miss Italia bella!!), vincitrice di Miss Italia 2012, ha interpretato la sposa made in Lettieri, la sua silhouette è morbida e lineare, concepita con tulle e georgette plissé. Pregiata la lavorazione dei ricami, frutto di un settore strategico del Made in Italy, quello del “fatto a mano”, vanto della Sartoria Nino Lettieri.
Però consentitemi di fare un applauso anche a me. Per la prima volta ho scattato una sfilata con il nuovo obiettivo e completamente in manuale. Scusate se è poco. E’ vero ero favorita dalla posizione….però una pacca sulla spalla me la posso dare no??
Che ne dice sig. Lettieri?

Francesca Romana Capizzi
Francesca Romana Capizzi

fashion blogger di roma, amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l'unica, vera, originale (s) fashion blogger

117 Comments
  1. Le creazioni sono veramente stupende, una gran bella collezione! E tu sei stata proprio brava, queste foto sono bellissime e non doveva nemmeno essere facile data la luce e le modelle in movimento! Brava!

  2. The photos are beautiful, I really liked how you stop at the details. Details are what make us fall in love and rarely they are in pictures where we can apreciate them. The quality of the fabrics is evident, it is a lovely collection. I also applaud the midi heels idea (as there is always impossible proposals). It is a source of pride that everything is made ​​in italy Congratulations!! kiss

    http://melange-boutique.blogspot.com.es/

    http://www.bloglovin.com/blog/11451763/melange-boutique