Abito sottoveste: 4 modi per interpretarlo

E’ uscito dai confini della camera da letto ormai da qualche anno e ora è diventato un  vero capo d’abbigliamento:  parliamo dell’abito sottoveste e oggi vi propongo 4 modi per interpretarlo e vi lancio anche una sfida, provate a darmi altre idee per incorporare questo capo nella vita di tutti i giorni.

abito sottoveste

Sono anni he pensavo di dedicare un articolo all’abito sottoveste e alla sua nuova vita come capo d’abbigliamento quotidiano.

Incredibile ma vero: se le nostre bisnonne avessero semplicemente mostrato l’orlo della sottoveste sarebbero state additate come donne di facili costumi, oggi invece la sottoveste può essere esibita senza alcun timore anzi è diventato un vero e proprio vestito.

4 modi per abbinare l’abito sottoveste

Con la boutique Gav29, che si trova nel Centro Commerciale dell’Olgiata a Roma, abbiamo pensato di lanciare una sfida sul loro IG su come abbinare l’abito sottoveste.

Inizio io con le mie 4 proposte:

  1. Indossiamolo con un cappotto in ecopelle in stile anni 70 come quello di Beatrice B per un look super alla moda da tutti i giorni
  2. Se vogliamo uscire la sera (fino a che potremo) vi faccio una proposta pazzesca: una giacca di ecopelle nera di Hanita e una cintura nera con tasche per non piortarsi appresso la borsa. Non so voi ma io la borsa non la sopporto più, questa cinta è proprio bella e anche pratica!
  3. Per le più calorose basta l’aggiunta di una semplicissima cintura magari leopardata così diamo un tocco glam al nostro abito sottoveste.
  4. Per quelle che, come me, hanno già tanto freddo propongo di abbinarlo a un maglioncino tono su tono con inserti colorati come quello di Beatrice B.

Ora tocca a voi e soprattutto alle clienti di Gav29 provare a rilanciare con qualche proposta. Basta recarsi in negozio e provare qualche abbinamento. Che dite riuscite a battermi?

Cosa ne pensate delle mie proposte? Quale vi piace di più?

La storia delle crinoline nel corso dei secoli

La donna ha iniziato nuda nei tempi primitivi, ha poi iniziato a vestirsi sempre di più fino addirittura nel 1700 a portare abiti talmente tanto pesanti che anche il solo movimento comportava un’immensa fatica. Dopo di che dagli anni 70 in poi…..la donna ha cominciato a svestirsi, sempre di più!

Sono saltati tantissimi taboo e uno di quelli che mi ha colpito particolarmente è la storia della sottoveste il cui orlo inferiore non doveva assolutamente visibile pena l’esclusione dai ceti sociali più elevati. perché a quanto pare, le persone povere avevano i vestiti talmente tanto lisi che la sottoveste era visibile.

Pensate un po’! Invece ora con la sottoveste ci andiamo in giro!

abito sottoveste

abito sottoveste

abito sottoveste

Tips of the day

Selvaggia Capizzi
Selvaggia Capizzi

fashion blogger di roma, influencer over 40 amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l'unica, vera, originale (s) fashion blogger

16 Comments
  1. molto bello il colore dell’abito, tutte e quattro le proposte sono interessanti ma la mia preferita è quella col cappotto in eco pelle!

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.