WhatsApp raggiunge quota 700 milioni di utenti attivi

La regina di tutte le chat è senza dubbio WhatsApp con i suoi 700 milioni di utenti e gli oltre 30 miliardi di messaggi inviati ogni giorno, ma come ha cambiato la nostra vita?

Siamo un popolo di “smanettoni” con smartphone. Dobbiamo
ammetterlo, c’è poco da fare.

Stando ai dati riportati da una ricerca dell’Eurispes oltre
il 67% delle famiglie italiane possiede un cellulare di ultima generazione,
mentre il pc portatile è diffuso nel 64,4%. Questi risultati dimostrano lo
sviluppo della telefonia mobile negli ultimi anni a discapito di pc fissi o
laptop. Ma, quali sono gli elementi che hanno contribuito a questa inversione
di tendenza?
Innanzitutto il cambiamento della nostra società e dei suoi
ritmi di vita, la richiesta di una maggiore celerità nel rispondere alle email e
alle telefonate e la semplicità di utilizzo di questi device.
Avete mai provato a contare le volte che prendete lo
smartphone in mano durante la giornata? Beh, se posso darvi un consiglio, evitate
di fare questo test, resterete a bocca aperta!
Ciò che è cambiato di più negli ultimi anni è il nostro modo
di comunicare. Oltre il 60% delle persone usa il telefono principalmente per
mandare messaggi tramite Whatsapp, Messenger, Snapchat e Telegram, confermando
l’importanza della messaggistica istantanea nella nostra quotidianità.
E’ proprio WhatsApp la regina di tutte le chat, con oltre
700 milioni di utenti registrati in tutto il mondo e oltre 30 miliardi di
messaggi inviati ogni giorno.
E’ inutile negarlo, ormai siamo diventati tutti schiavi
dell’app più famosa al mondo: chat di gruppo, chat con amici, messaggi vocali,
video, immagini ecc.
L’introduzione della doppia spunta blu, come conferma di
lettura del messaggio, doveva essere il capolinea di WhatsApp. “Con la spunta
blu non abbiamo più la nostra privacy”, “Ora sarò costretto a rispondere a
tutti i messaggi”…. Invece, dopo una settimana, tutto è tornato alla normalità
e nessuno ci ha fatto più caso.
Non c’è niente da fare, ormai i classici sms sono stati
sostituiti dalle chat perché sono più rapide, più economiche (0,89€ all’anno) e
permettono di mandare foto e video gratuitamente.
Da pochissimi giorni è stata introdotta l’ennesima novità:
WhatsApp Desktop.
Si tratta della versione per Pc, per ora in fase ancora
embrionale e con molte limitazioni , ma senza dubbio l’ennesima evoluzione
della famosissima app per smartphone.
Per il futuro si parla anche della possibilità di fare
chiamate e videochiamate, come avviene con FaceTime e Skype. Segnerà la fine
del traffico voce come già successo per gli sms?
We are a people of “geeks” with smartphones. We have to admit it there is little to do.
According to data reported by a research, over 67% of Italian households have a mobile phone of the last generation.
The development of mobile telephony, in recent years, has overcome laptops and PCs.
What are the elements that have contributed to this turnaround?
First, the change of our society and its pace of life, the demand for greater speed in responding to emails and phone calls and ease of use of these devices.
Have you ever tried to count the times you take the smartphone in your hands during the day? 
What has changed the most in recent years is the way we communicate. Over 60% of people use the phone mainly for sending messages via Whatsapp, Messenger, Snapchat and Telegram, confirming the importance of instant messaging in our daily lives.
The queen of all is the WhatsApp chat, with over 700 million registered users worldwide and over 30 billion messages sent every day.
The introduction of the double blue tick,  was the last release of WhatsApp. “With the blue tick we no longer have our privacy,” “Now I will have to answer to all messages” …. Instead, after a week, everything went back to normal!
There’s nothing to do, classic text messages were replaced by chats because they are faster, cheaper (0.89 € per year) and allow you to send photos and videos for free.
A few days ago has been introduced yet another novelty: WhatsApp Desktop.
This is the version for PCs, for now still in the embryonic stage and with many limitations, but no doubt yet another evolution of the hugely popular app for smartphones.

Francesca Romana Capizzi
Francesca Romana Capizzi

fashion blogger di roma, amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l'unica, vera, originale (s) fashion blogger

35 Comments
  1. non so se l'uso della tecnologia ci stia rovinando a tutti…lo noto anche nelle cose più semplice…a pranzo/cena/aperitivo tutti con il telefono in mano..quasi fossimo robot..ci ha tolto la comunicazione orale…pero siamo nella nuova era…e io sono una di quelli che senza whatsApp non potrebbe vivere.
    baci
    Xx
    S.
    http://www.manthroughclothes.blogspot.com

  2. Io ho ancora un cellulare novecentesco, pagato pochissimo (molto meno del mio penultimo) e senza accesso a internet, e me ne vanto tantissimo! Ma i miei…hanno entrambi gli smartphone e la mia mamma è in contatto con tutte le sue amiche internazionali (da sue ex statiste francesi a nuove New entry come principesse arabe!) tramite whats app e ti confesso che ogni tanto mi rode un po'!

  3. 89 cent all'anno?? Ma da quando?? Io non pago nulla….. Comunque mi piace molto WA, soprattutto per le immagini, i mess vocali e le chat di gruppo. Non mi faccio nemmeno problemi a usarlo con chi lo preferisce ai normali sms….anche se io li preferisco, avendoli oltretutto illimitati compresi nel mio piano telefonico. La mia fine sarà da maggio, quando mi arriverà il tablet…..tutto più grande = tutto più figo 😀 Non parliamo poi di quando WA Desktop diventerà disponibile anche per iOS :/ ahahahah…….

    Valentine's Day, celebrate love with DaWanda

Lascia un messaggio nel nostro Fashion Blog

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.