Home Featured Viaggio a New York
Viaggio a New York
5

Viaggio a New York

0
5

Viaggio a New York! Una meta che sognavo ad occhi aperti ogni volta che vedevo in Tv la serie sex and the city. Finalmente ci sono stata.

Viaggio a New York… ogni volta mi innamoravo di questa bellissima metropoli quando vedevo passeggiare Sarah Jessica Parker per le strade di Manhattan con le sue amiche, ne rimanevo affascinata. Cosí ho organizzato il mio viaggio a New York. Venite con me?
Appena arrivati all’aeroporto è proprio come nei film, taxi gialli, grattacieli, gente che va e viene da ogni direzione. Prendendo il taxi puoi notare da subito che hanno delle strutture che noi in Italia forse vedremo tra 30/40 anni! Traffico, clacson, luci, tutto intorno è un continuo movimento. Come prima tappa di questo viaggio a New York è per me il  Memorial delle torri gemelle, in quanto da quel giorno la storia  del mondo è cambiata. Molti si aspettano il classico museo che ripercorre la storia di un fatto avvenuto, ma questo museo è molto di più! Si parte dai fatti accaduti con testimonianze di persone che erano lì, pezzi delle torri che sono crollate, per poi andare a cercare di capire le cause che hanno portato a quel tragico evento. L’ emozione è tanta anche perchè parliamo di un fatto non avvenuto poco più di un decennio fa. Da qui prendiamo un taxi che con 15 dollari ci porta all osservatorio Top of the Rock. Penso che sia la miglior vista della città da dove si può ammirare l’Empire State Building ed il suggestivo Central Park. Per salire il costo del biglietto è di 37 euro. Prendiamoci una pausa in questa lunga giornata, reduci sopratutto del jet leg. Ci dirigiamo quindi nel famosissimo Central Park, polmone verde in mezzo a Manhattan, dove sono stati girati migliaia di film e serie tv, è l’ ideale per trascorrere una mattinata di relax, ti fa uscire dal caos ed  intravedere tra le fronde delle felci quegli immensi grattacieli che creano contrasto tra di loro. Fuori dal parco, ed in giro per tutta la città, si possono noleggiare le bici e si può pagare con la carta di credito, dentro al parco non ci sono chioschetti quindi se volete fare un pic-nic, fuori da Central Park c’è l’ imbarazzo della scelta. Non poteva mancare la famosissima Broadway… La sera intorno alle 18 le luci si accendono e tutto intorno prende magicamente vita. Per andare a vedere uno show vi consiglio di fare un salto al botteghino in Times Square e confrontare i prezzi con quelli del teatro. Dico questo perchè a volte i biglietti in Times Square sono più cari rispetto alla vendita sul posto. Questa via luminosa e caotica è la sede dei più famosi teatri della città, vale la pena percorrerla tutta a piedi, magari all’imbrunire. Altra tappa fondamentale è l’Empire State Building, gli americani non scherzano quando devono costruire! Il loro ego si rivede nelle costruzioni! Comunque questo è uno dei luoghi simbolo di New York quindi una tappa obligata. Se non soffrite di vertigini, si può salire anche in cima al 102 esimo piano, dove la vista è mozzafiato… da togliere il fiato. Acquistate i biglietti online o usate i carnet di pass perchè le code la sera sono piuttosto lunghe. Ovviamente non si può fare un viaggio a New York senza vedere la statua della libertà. Bellissima struttura in rame che si può visitare all’interno salendo fino alla corona, dove c’è una splendida vista. Per raggiungerla si può prendere il traghetto. Vi dico da subito che se volete visitare l’interno dovete fare il biglietto a terra perché sull’isolotto non fanno biglietti ed il costo è di 18.00 $. Nel vederla si resta però un po’ delusi perchè la si immagina enorme ed invece è decisamente piccola ma è comunque un bello spettacolo da vedere.
Per oggi ci fermiamo qui ma seguitemi e tra qualche giorno continuiamo il viaggio a New York insieme.
Eleonora
Travel to New York! A goal I dreamed of whenever I saw in TV the sex and the city series. Finally I was there.
Traveling to New York …  I fell in love with this beautiful metropolis when I saw Sarah Jessica Parker walking through the streets of Manhattan with her friends, I was fascinated. So I organized my trip to New York.
At the airport it is just like in movies, yellow cabs, skyscrapers, people who go and come from every direction. By taking a taxi you can notice that they have facilities that we in Italy maybe we will see in 30/40 years! Traffic, horns, lights, all around is a continuous movement. As a first stop, I think it is necessary to go to the Memorial of the Twin Towers, since from that day the history of the world has changed. Many expect the classic museum that traces the story of a fact, but this museum is a lot more! It starts from what happened with testimonies of people who were there, pieces of towers that collapsed, and then went to try to understand the causes that led to that tragic event. The emotion is so much because we are talking about a fact not just over a decade ago. From here we take a taxi that takes $ 15 with us at the Top of the Rock observatory. I think it’s the best view of the city from where you can admire the Empire State Building and the impressive Central Park. To raise the cost of the ticket is 37 euros. Let’s take a break in this long day, especially the jet leg. So we head to the famous Central Park, a green lung in the midst of Manhattan, where thousands of movies and TV series have been shot, is ideal for a relaxing morning, leaving you out of the chaos and glimpsing among the ferns of ferns Immense skyscrapers that create contrasts between them. Outside the park, and around the city, you can rent bikes and you can pay by credit card, there are no locks in the park so if you want to have a picnic outside Central Park there is The embarrassment of choice. The famous Broadway could not be missed … At around 18 o’clock the lights light up and everything around it magically takes on life. To go to see a show I suggest you go to the box office box in Times Square and compare the prices with those in the theater. I say this because times at Times Square are more expensive than on-site sales. This bright and chaotic street is the seat of the city’s most famous theaters, it’s worth walking all the way down, maybe at dusk. Another key milestone is the Empire State Building, Americans do not joke when they have to build! Their ego looks back on the buildings! However this is one of the symbol places in New York so an obligatory stop. If you do not suffer from dizziness, you can climb up to the top 102, where the view is breathtaking … to take your breath away. Buy tickets online or use pass carnets because the queues in the evening are quite long. Obviously you can not make a trip to New York without seeing the statue of freedom. Beautiful copper structure that you can visit inside by climbing up to the crown, where there is a wonderful view. To get there you can take the ferry. I tell you right away that if you want to visit the inside you have to put a ticket on the ground because on the island there are no tickets and the cost is $ 18.00. To see her, however, she is a bit disappointed because she imagines it enormous and instead is definitely small but still a good show to see.
For today we stop here but follow me and in a few days we continue our trip to New York together.
Eleonora
(ph google images)
viaggio a new york centralpark Broadway-1920 statua libertà
Eleonora Ciocci Travel blogger Ciao a tutti! Mi chiamo Eleonora ed amo viaggiare. La citazione che mi guida è: “Quando vivi in un posto a lungo diventi cieco perchè non osservi più nulla. Per questo viaggio, per non diventare cieco”.

Comment(5)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × uno =