Home Featured Cosa vedere a New York parte II
Cosa vedere a New York parte II
2

Cosa vedere a New York parte II

0
2

New York ci aspetta per visitare ancora tanti luoghi suggestivi. Non solo fashion ma anche tanta storia. Ecco cosa vedere a New York!

Cosa vedere a New York parte II.

New York affascina per la sua grandezza, la sua frenesia, la sua modernità e sembra così diversa dalle nostre città. Ma poi, visitando alcuni luoghi di New York scopri che la nostra Italia, il nostro bel paese ha molto da raccontare di questa grande metropoli.

Ecco la seconda parte su cosa vedere a New York per sentirsi a casa!

Basta andare a visitare Ellis Island, l’isolotto artificiale, punto di arrivo dei numerosissimi immigrati che sbarcavano in America. Si respira la storia, la nostra storia! L’immigrazione negli Stati Uniti, 12.000.000 di persone sono passate di lì (e la maggior parte erano italiane). Si prova una forte emozione nel vedere i luoghi dove i nostri antenati sono sbarcati e non sono sempre stati accolti benissimo ed oggi riviviamo la stessa cosa con quelle povere persone che scappano dalla guerra in Siria, sopratutto per cercare di dare una speranza ai loro bambini ed approdano nelle nostre coste, purtroppo non tutti riescono ad arrivarci. Per rimanere in tema andiamo a visitare  Little Italy; piccolo quartiere di Manhattan dove generazioni e generazioni di italo-americani hanno stabilito la loro casa ed hanno fatto dell’ America la loro nuova patria. Passeggiando per il  quartiere e osservando i numerosissimi locali e ristoranti con insegne italiane, per un attimo ti dimentichi che sei lontano ore di volo e di fuso da casa. Concludiamo il nostro viaggio a New York andando a visitare Grand Central Terminal, la stazione ferroviaria più grande del mondo.  Appena entrate alzate gli occhi, guardate i soffitti e rimarrete a bocca aperta: il soffitto è affrescato di segni zodiacali,  sportelli in ottone lucente ed orologio da set cinematografico. Nel piano interrato ci sono numerosissimi luoghi di ristoro e ti dimentichi di essere  in una stazione ferroviaria. Qui anche le biglietterie hanno il fascino del passato. I viaggiatori corrono veloci nel meraviglioso grande atrio, ma voi entrate con calma in questa atmosfera di inizio ‘900, dove tutto è rimasto come era.

Vi aspetto per il prossimo viaggio.

Eleonora

 

New York is fascinating because of its greatness, its frenzy, its modernity and looks so different from our cities. But then, by visiting some of New York’s places, find out that our Italy, our beautiful country has a lot to tell about this great metropolis. Just go visit Ellis Island, the artificial islet, the arrival point of the many immigrants who landed in America. You breathe the story, our story! Immigration to the United States, 12,000,000 people passed by (and most were Italian). It is a great emotion to see the places where our forefathers have landed and they have not always been very well received and today we resemble the same thing with those poor people who run from the Syria war, especially to try to give hope to their children and they land in our shores, unfortunately not everyone can get there. To stay in the theme, visit Little Italy; a small Manhattan neighborhood where generations and generations of Italian-Americans established their home and made America their new homeland. We end our trip to New York by going to Grand Central Terminal, the largest railway station in the world. As soon as you get up your eyes, look at the ceilings and stay open: the ceiling is frescoed with zodiac signs, shiny brass counters and cinematic clock. In the basement there are plenty of dining places and you forget to be in a train station. Here too ticket offices have the charm of the past. Travelers run fast in the wonderful large lobby, but you enter the atmosphere in the beginning of the 19th century, where everything was as it was.

I look forward to our next trip.

Eleonora

(ph: google images)

cosa vedere a new york little-italy-new-york grand central terminal Christmas Backdrops for photography

Eleonora Ciocci Travel blogger Ciao a tutti! Mi chiamo Eleonora ed amo viaggiare. La citazione che mi guida è: “Quando vivi in un posto a lungo diventi cieco perchè non osservi più nulla. Per questo viaggio, per non diventare cieco”.

Comment(2)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 14 =