Home Uncategorized La quiete dopo la tempesta
La quiete dopo la tempesta

La quiete dopo la tempesta

0
124

“La quiete dopo la tempasta” is one of the most famous poems of Giacomo Leopardi, one of the few in which there is a thread of positivity even though, at the end, he might have thought of being too optimistic and remembered to talk about pain.
The title of this post is obviously ironic, the photos were taken immediately after another impressive Roman storm, which was immediately followed by an immense peace.
But it also gave me the opportunity to talk about Leopardi: being an optimistic person by nature, although I might not be because of some ups and downs, I’ve never been able to appreciate Little Giacomino.

By contrast, I have always been a super fan of Alessandro Manzoni, a determined and stubborn man … but above all a very pragmatic one.
March 1821 is one of the most beautiful and powerful poems I’ve ever read.
Try to  think you’re being invaded by a foreign country and read it.

And think that he wrote it in just one night ……

“Passata è la tempesta:
Odo augelli far festa, e la gallina,
Tornata in su la via,
Che ripete il suo verso.”
La quiete dopo la tempesta è una delle poesie più famose di Giacomo Leopardi, una delle poche in cui c’è un filo di positività anche se, da buon pessimista, alla fine deve pensato di avere di essere stato troppo ottimista e si ricorda di parlare del dolore.
Il titolo di questo post è ovviamente ironico, le foto state scattate subito dopo l’ennesimo nubifragio romano che è stato immediatamente seguito da una pace immensa.
Però mi ha dato anche l’occasione di parlare di Leopardi: essendo una persona ottimista di natura, nonostante potrei anche non esserlo per via di alcune vicissitudini personali, non ho mai saputo apprezzare il buon Giacomino. Sono, invece, sempre stata una fan scatenata di Alessandro Manzoni, uomo determinato e cocciuto ma soprattutto…pragmatico. Pontificava poco e agiva molto.
Marzo 1821 è una delle poesie più belle e potenti che abbia mai letto.
Pensate di essere stai invasi da un paese straniero e leggetela. E pensate che la scrisse in una notte……

Vi ricordo che domattina mi troverete con la mia rubrichina nella trasmissione di Massimo e Antonio su Radio Centro Suono 101.3FM!!! A partire dalle 7 e 30! Vi aspetto!!!!

Choies sweatshirt
Frontow skirt
Burberry booties
Nau! sunglasses
MyLife
bracelets
Photo credits: Fede of I Love Shopping with Fede


Francesca Romana Capizzi

fashion blogger di roma, amo condividere la mia passione per la moda e soprattutto definirmi l’unica, vera, originale (s) fashion blogger

Comment(124)

  1. ciao Francy anche a me è sempre piaciuto di più il Manzoni di Leopardi…solo la storia della sua vita mi mette inquietudine O.o
    bellissima quella gonna…non l'avevo mai vista in questa versione black/white
    xoxo
    buon week end

  2. Studiare Leopardi per me non è mai stato un incubo come per tanti compagni di classe, ma Manzoni l'ho amato profondamente!
    Tornando a noi, gli stivali sono la fine del mondo!

  3. Those boots are super!!! Just realised something, though I am an avid poetry reader – focusing mainly on brittish poetry, I confess – having delved into all the british poets I could grasp, americans, french and portuguese, I do not know any italian poetry, which is sad to admit. But I believe that it has to do with my not being fluent – nor anywhere near it – in italian. Though it is a language that is very similar to portuguese, I mean, same roots, right? and so much more similar to portuguese thatn for instance, french, I do find I sometimes have a hard time understanding sentences and the full meaning, not the literal one. This becomes particularly hard when it comes to poetry, because in my eyes, poems have to be felt, not read literally, one has to feel the sentiment within the poem, and it gets lost in translation, most of the times. I'm sorry for discussing poetry and literature in a blog that is not a literature blog, ahah, just couldn't resist, especially seeing that the title of my post today is a sentence from my fave poem, what a coincidence that we were both turned to poetry today ahah!!
    http://fashionfauxpas-mintjulep.blogspot.pt

  4. Avevo dimenticato gli auguri per il tuo onomastico, spero di farteli di persona domani, comunque Leopardi è il mio preferito, parlare di infinito non è poi tanto pessimismo. Bello questo abbinamento bicolore!!

  5. Pur amando Manzoni, il suo romanzo storico e apprezzando le sue poesie anch'esse storiche, leopardi mi ha colpito nel profondo. Ho avuto modo di studiarne non il pessimismo, ma la profondità delle operette morali e delle odi. Sono qualcosa che commuove….e c'è addirittura poco pessimismo, ma amara constatazione e accettazione….ora basta con le discettazioni letterarie, la parte di me studiosa è uscita fuori!
    La gonna origami bicolor è adorabile…ma io la adoro in tutte le sue sfaccettature, possibile mai?
    ciao!

    Lo stile di Artemide

  6. mi piace molto questo outfit. soprattutto le scarpe così' abbinate che di solito io non riesco a portare poiché mi tagliano la caviglia ma a questo punto le proverò anche io.
    Io adoro Leopardi da piccola lo avevo incorniciato sopra il letto…ah ah ah aahhahaa
    attenta a non parlare male di Leo ok???
    L'Alle tienitelo pure…troppo complicato…nei promessi sposi mi piace solo la Monaca di Monza….
    bacio

  7. Mi piace il riferimento culturale ai grandi poeti italiani, io adoro Montale e D'Annunzio! Beata te che sei ancora senza calze, a Verona ci vuole il cappotto…ti aspetto per il nuovo post fucsia!

  8. Che meraviglia la gonna Fra! Ma sopratutto complimenti per il tuo intervento in radio…peccato qui a Mi non si riesca a sentire!! 🙁
    Stai veramente realizzando tanti progetti bellissimi, sei unica, vulcanica e sempre iper positiva e ti meriti tutto il successo che stai avendo.

    Un bacio

    NEW POST

    http://www.angelswearheels.com

  9. Ecco che mi offri grande soddisfazione! La prima cosa che guardo aprendo i tuoi post, sono le scarpe che indossi, e queste di oggi sono proprio un modello che vorrei portare ai miei piedi per questa stagione fredda. Leopardi è uno dei miei poeti preferiti.. qui, però, è ancora tempesta.. mamma che tempaccio!! Buona settimana. ***

    1. Non è un esercizio letterario, è il mio blog e scrivo quello che sento e quello che penso. A me Leopardi non è mai piaciuto, Manzoni sì. Sarò libera di esprimermi come mi pare? Questo è quello che mi è venuto in mente mentre scrivevo il post, tra l'altro non vedo refusi ma anche dovessero esserci è il mio diario personale non lo Zibaldone……

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque − 3 =

Creazione Siti WebSiti Web Roma